A cura di Michele Lecci, 20 Dicembre 2015

Abbiamo dimenticato, causa imprevisti, di avvisarvi circa l’inaugurazione dei famosi aperitivi del Rebus di Cento che avevano come ospite all’apertura, Roger Dj per gli amici e Fabrizio Maurizi per il panorama disco internazionale.

Nato da un concetto purista di bar, il Rebus nasce  Rebus cresce negli anni per appagare le esigenze di un collettivo e tutti i sensi, equilibrandoli tra loro, in modo audace e innovativo.

In poco tempo, grazie alla crescita esponenziale di idee e contenuti, quello che poteva definirsi un azienda, diventa un vero e proprio concetto, facendo
scaturire nella gente un grande fervore.
Una cocktelleria colta e all’avanguardia, da il “La” ad un progetto musicale altrettanto importante, sviluppato intorno a grandi pilastri della scena Techno
Bolognese, che in concomitanza con l’inizio della stagione 2014/15, celebrano la nuova location lanciando un forte messaggio, che nella sua semplicità, mira a
responsabilizzare una realtà, spesso ricca di pregiudizi: “Listen to the music”.
Grazie alla nuova struttura più ampia e moderna, si rinnovano gli appuntamenti del Venerdì e della Domenica, lasciando spazio durante il resto della settimana,
ad un’ampio programma di laboratori. Ben visibile nel logo, la dicitura “lab”, anagramma di Laboratorio Arte e Bar.

L’edizione di quest’anno è stata sviluppata, valorizzando gli artisti che sono cresciuti e ci hanno sostenuto negli anni, impreziosita da
nuove proposte di fama internazionale. Anche quest’anno non mancheranno i giovani talenti, che per questo primo appuntamento saranno Simone Ferrari e Simone Baratta.

A seguire, nei prossimi appuntamenti: Dino Angioletti, Rame, Idriss D, Gas, Michele Benny e Teo Milani.

Domenica 22 Dicembre 2015 suonano Gas, Matteo Vanti, Michele Benny