Etico, smart, sostenibile, responsabile, semplice, naturale: il tour 2018 di Run 5.30 arriva a Ferrara venerdì 15 giugno 5,3 km non competitivi nel cuore della città alle 5.30 di un giorno lavorativo per promuovere un sano stile di vita attraverso il movimento, il cibo, la cultura, l’arte e l’esperienza, nel contesto in cui la gente vive e lavora. Tutto questo, con un evento sostenibile a impatto zero.

I 10 anni di 5.30 – Nata a Modena nel 2009, la Run 5.30 si è rivelata per quello che era nella mente dei suoi ideatori: un progetto concreto con al centro il binomio indissolubile “movimento e sani stili di vita”. La 5.30, ideata e promossa dalla società sportiva Ginger, nelle figure del pubblicitario Sergio Bezzanti e della biologa nutrizionista Sabrina Severi, è una camminata che si snoda all’alba nel centro delle città, utilizzando gli spazi urbani come una palestra a cielo aperto, così come sono.

12 città in Italia e 1 in UK – Il tour 5.30, promosso dalla società sportiva Ginger, grazie a Sergio Bezzanti, pubblicitario, e Sabrina Severi, biologa nutrizionista, è partito l’11 maggio a Verona da Piazza Bra poi, Milano, Torino, Palermo, Modena, Bologna, Ferrara, Mantova, Trieste, Reggio Emilia, Virtual 5.30, Venezia e, chiusura, il 20 luglio a Brighton in UK.

Il ristoro con frutta fresca di stagione italiana – Dal 2009, all’arrivo, viene offerto un ricco ristoro di frutta fresca di stagione; a Ferrara saranno le ciliegie.

Le iscrizioni e info utili

Il costo dell’iscrizione, adesso, è di 15 euro e dà diritto alla t-shirt celebrativa, ristoro di ciliegie thè e acqua, adesivo 5.30, foto e Magazine dell’evento scaricabili gratuitamente da www.run530.com.

Ritiro della t-shirt – Posso essere ritirate mercoledì 13 e giovedi 14 dalle 10 alle 18 presso il Consorzio Wunderkammer, Palazzo Savonuzzi via Darsena, 57 – Ferrara e, chi proprio non ce la fa, anche la mattina dell’evento sul luogo di partenza, dalle ore 4.30.

5.30: solidarietà e sociale

– Un euro per ogni partecipante verrà donato a UISP.

– La frutta avanzata dal ristoro verrà immediatamente portata alla mensa dei poveri in collaborazione con UISP.

– il Piccolo Cottolengo Don Orione è la Charity del tour 5.30 alla quale verranno devolute le donazioni fatte dai partecipanti durante l’iscrizione.

Una t-shirt icona

Per festeggiare i primi 10 anni di 5.30, sulla t-shirt 2018 campeggerà il tricolore per festeggiare un progetto tutto italiano. La t-shirt è di cotone per ribadire che 5.30 non è una competizione ma uno stile di vita.

Run 5.30 e attenzione all’ambiente

Frutta fresca di stagione, bicchieri per le bevande totalmente green, niente gonfiabili, niente transenne e niente musica. Solo l’entusiasmo dei partecipanti e l’attenzione di tutti a rispettare l’ambiente, per lasciare il luogo di partenza e arrivo nel cuore delle città, perfettamente in ordine pochi minuti dopo la fine della 5.30. Un evento a impatto zero sulla città, la cui logistica sta tutta in un furgone.

Perché alle 5.30?

per promuovere l’attività fisica quotidiana
per scoprire la città in un’atmosfera unica
per respirare l’aria pulita
perché la giornata è sempre così piena d’impegni
perché con un po’ di movimento, si inizia meglio la giornata
perché non c’è traffico
perché non si ruba tempo alla famiglia
perché il percorso è alla portata di tutti
perché si mangia frutta fresca di stagione e prodotti Made in Italy
perché… basta poco per essere felici!

Gli sponsor – Supportano il progetto 5.30 2018: Bio Hombre, Arcese e Santal