Perché l’acetosella è la bevanda natalizia preferita in Giamaica?

Una tazza di acetosa con fiori – Ogni giorno è meglio fare ciò che ami / Getty Images

Potremmo ricevere una commissione per gli acquisti effettuati dai nostri link.

insieme a Cibi tradizionaliIl Natale è associato anche ad un buon numero di bevande tradizionali. In Giamaica il Natale non sarebbe lo stesso senza un bicchiere di acetosa. L’ingrediente principale di questa amata bevanda natalizia proviene dalle foglie della pianta di ibisco, un tipo di fiore di ibisco. Cuocere le foglie in acqua calda crea una bevanda rinfrescante con sapori simili ai mirtilli rossi in acidità. Tuttavia, molte persone aggiungono altri ingredienti all’acetosella per attenuarne il sapore, che di per sé può essere un po’ opprimente.

Oltre al suo sapore indimenticabile, l’acetosa è anche versatile nelle preparazioni. Ad alcune persone piace berlo freddo, mentre altri lo scaldano prima di servirlo. Puoi anche lasciare invecchiare la bevanda per un periodo di tempo più lungo per un sapore più intenso. La bevanda contiene anche nutrienti vitali, inclusa la vitamina C. Tieni presente che gli ingredienti aggiunti, come lo zucchero e l’alcol, potrebbero in qualche modo ridurne il valore nutrizionale.

Per saperne di più: 10 delle birre più salutari che puoi bere

Suggerimenti per aromatizzare l’acetosa

Una varietà di spezie sul tavolo

Una varietà di spezie in tavola – Sgaphoto/Getty Images

L’acetosa è amata per il suo sapore gradevole e aspro, ma incorporando ingredienti aggiuntivi puoi attenuare parte dell’asprezza, se preferisci. Ecco perché molte ricette includono un semplice sciroppo, che ti consente di controllare la dolcezza della bevanda in base a quanto ne aggiungi. Puoi anche sostituire il semplice sciroppo con il nettare di agave, che è in qualche modo simile al miele, anche se con un sapore più delicato. Quanto a spezieZenzero, chiodi di garofano e pimento sono tutti accompagnamenti comuni all’acetosa.

READ  Il video terrificante mostra innumerevoli bare dei morti di guerra di Putin, il numero dei corpi è così alto che stanno volando sul più grande aereo militare del mondo

Anche il periodo di tempo in cui si lascia macerare l’acetosa ha un grande impatto sul sapore. Lasciando riposare la bevanda prima di filtrarla, assorbirà meglio tutta la potenza delle foglie di acetosella rimaste nella bevanda. Otterrai i sapori più audaci se lasci l’acetosa in ammollo in frigorifero per circa tre giorni prima di scolarla e servirla, ma anche l’ammollo durante la notte creerà un risultato delizioso.

Quali vini sono migliori con l’acetosa?

Un uomo con in mano una bottiglia di vino

Uomo con in mano una bottiglia di vino – Hispanolist/Getty Images

È molto simile allo zabaione, che viene spesso servito Rosa con liquore A Natale, molte persone aggiungono alcol all’acetosa una volta che è completamente imbevuta e pronta da bere. Se vuoi seguire la strada tradizionale quando aggiungi alcol a un drink, un buon rum giamaicano è un’ottima opzione. Uno dei tipi di rum più popolari in Giamaica, molti festaioli natalizi optano per il Wray & Nephew White Overproof Rum, che si abbina magnificamente con l’acetosella grazie al suo sapore di banana e noce. Con una gradazione alcolica del 63% in volume, questo rum è una celebrazione molto forte del Natale.

Se vuoi provare altri tipi di bevande alcoliche, la tequila è un’altra buona opzione da abbinare all’acetosella. In questo caso, cerca tequila associate a sapori floreali o quelle con caratteristiche erbacee e fruttate. Quando si dà una nuova svolta alle bevande tradizionali, la tequila con questi sapori si abbinerà meglio con i sapori intrinseci dell’acetosa. Non importa come scegli di goderti la tua bevanda all’ibisco, da ora in poi diventerà parte della tua tradizione natalizia annuale.

READ  I ricercatori criticano gli obiettivi climatici dell'UE e si inginocchiano davanti alla protesta degli agricoltori - Clima

Leggi il Articolo originale su Daily Meal.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply