Montse Tomé è stata nominata allenatrice della nazionale di calcio femminile spagnola, in sostituzione di Jorge Vilda.

I giocatori hanno denunciato la sua amministrazione. L’allenatore spagnolo di calcio femminile Jorge Vilda è stato esonerato in seguito al caso Rubiales, ha annunciato martedì (5 settembre) la Federcalcio spagnola.

Per sostituirlo, la Federcalcio spagnola nominò Montse Tomé, che divenne la prima donna a guidare la squadra nazionale femminile. Dal 2018 ricopre il ruolo di secondo allenatore nella squadra di Jorge Vilda e ha vinto “Come elemento essenziale nella crescita della Nazionale”apprezzare l’Unione.

Lo ha spiegato la Federcalcio spagnola In un comunicato stampa Separazione da Jorge Vilda come direttore sportivo e allenatore della nazionale [de football] femminile»il capitolo presentato come “Una delle prime misure di ristrutturazione” I corpi dei calciatori spagnoli sono immersi nel caos dopo il bacio che Luis Rubiales ha imposto alla giocatrice Jennifer Hermoso dopo che la Spagna ha vinto il Campionato del Mondo il 20 agosto.

L’ex capitano della nazionale Veronica Boquete ha denunciato il comportamento dell’allenatore in un’intervista all’Agence France-Presse TV. “È la goccia che fa traboccare il vaso, perché arrivare lì, davanti agli occhi di tutto il mondo, significa quando non ci sono telecamere, quando non c’è nessun altro, quando non è la partita finale per un mondo.” “Cup, ci sono molte altre cose che stanno succedendo, che normalizziamo e lasciamo andare quando non dovrebbe essere così.”dice il 36enne, che gioca in Italia, alla Fiorentina.

Leggi anche: Il materiale è riservato ai nostri abbonati Bacio forzato: il “caso Rubiales” fa luce sulla libertà di parola in matematica

“Mentalità totalmente maschile”

Capitano della nazionale, è stata licenziata nel 2017 per aver denunciato la gestione e l’incompetenza, secondo le sue parole, dell’allenatore Jorge Vilda, che aveva appena vinto la Coppa del Mondo con la Spagna nonostante le tensioni tra lui e i suoi giocatori. Nella squadra nazionale Bocchetti dice Se ti lamentavi e volevi migliorare le cose, l’arbitro non ti ascoltava e, il più delle volte, ne pagavi le conseguenze, ovvero l’esclusione dalla Nazionale. Quindi ha anche causato la paura delle conseguenze”.lei ha aggiunto.

READ  Berlusconi dice che sosterrà il leader della Lega come primo ministro italiano

Nella diffusa condanna del trattamento riservato alle donne nel calcio professionistico, l’attaccante con 56 presenze ha aggiunto: Quasi sempre, nel mondo del calcio, ci sono le persone [qui détiennent le pouvoir] (…) Sono uomini e hanno ancora una mentalità piuttosto mascolina. Quindi è una guerra continua. Abbiamo bisogno di persone che lavorino per noi [les femmes] E chi vuole farlo, e no [qui le font] Perché è obbligatorio. »

Leggi anche: Il materiale è riservato ai nostri abbonati Il caso Rubiales è un simbolo dell’arretratezza del calcio rispetto alle lotte femministe in Spagna

sul tappeto

Pochi minuti dopo che La Roja si era assicurata il titolo mondiale, il 20 agosto a Sydney, Luis Rubiales baciò sorpreso sulla bocca il numero 10, suscitando l’indignazione internazionale. Da allora è stato sospeso dalla FIFA per novanta giorni, mentre il Tribunale amministrativo dello sport spagnolo ha aperto un procedimento disciplinare contro di lui per “condotta grave”.

Vicino a Rubiales, da allora Velda è al centro dell’attenzione. Per protesta, la maggior parte dello staff si è dimessa mentre i 23 campioni del mondo hanno annunciato che non avrebbero giocato per le selezioni finché la federazione non avesse cambiato direzione.

le notizie

Parigi 2024

“Le Monde” svela i segreti e le sfide dei Giochi Olimpici e Paralimpici del 2024.

Registrati

L’allenatore femminile della Roja, in carica dal 2015, era già stato scosso l’anno scorso da una rivolta senza precedenti di diversi suoi giocatori che lo criticavano per i suoi metodi e non volevano più indossare la maglia della Roja finché fosse rimasto alla guida. un gruppo. Poi è stato supportato da Rubiales.

READ  Gli italiani sono sotto shock dopo l'annuncio della morte di Silvio Berlusconi
Leggi anche il nostro archivio della Coppa del Mondo femminile: Mondiale femminile: le spagnole vogliono passare dall’ombra alla luce

Il mondo con l’Agence France-Presse

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply