Le isole del cielo, ricche di nuove specie, si trovano nell'Africa sud-orientale. Osserva le creature

Su una striscia di montagne nell’Africa sud-orientale, le creature della foresta pluviale e delle praterie sono tagliate fuori dal resto del mondo.

La catena si estende dal Mozambico settentrionale fino al Monte Mulanje in Malawi, la seconda vetta più alta del continente.

Si sono formati milioni di anni fa quando la crosta terrestre fu spinta verso l'alto e le forti piogge tagliarono via le rocce, lasciando gran parte delle foreste separate dalle quote più basse.

Si chiamano Montagne di Granito Interne, o “isole nel cielo”, e sono ancora in fase di esplorazione.

Le foreste pluviali del Monte Mamoli in Mozambico contengono specie sconosciute di ogni regno animale.  Julian Baylis/Università di Oxford Brookes

Le foreste pluviali del Monte Mamoli in Mozambico contengono specie sconosciute di ogni regno animale. Julian Baylis/Università di Oxford Brookes

In un nuovo studio, ricercatori di tutto il mondo analizzano i dettagli Centinaia di specie Assolutamente unici in questa zona, alcuni non sono mai stati visti prima.

Lo studio è stato pubblicato il 12 marzo sulla rivista Scientific Reports.

“Ci sono voluti decenni di collaborazione internazionale per raccogliere prove sufficienti per definire l'ecoregione. Abbiamo documentato centinaia di specie precedentemente non descritte e studiato la geologia, il clima e la storia genetica degli ecosistemi, per metterli insieme”. Ciò che rende uniche queste montagneL'autore dello studio Julian Baylis, dell'Università di Oxford Brookes in Inghilterra, ha detto in un comunicato stampa.

Secondo lo studio, questo include 127 specie di piante, 45 specie di vertebrati come anfibi, rettili, uccelli e mammiferi e 45 specie di invertebrati come farfalle e granchi.

Dallo studio è emerso che il Rhinolophus mabuensis, una specie di pipistrello, vive solo nelle isole celesti della regione.  Rapporti scientificiDallo studio è emerso che il Rhinolophus mabuensis, una specie di pipistrello, vive solo nelle isole celesti della regione.  Rapporti scientifici

Dallo studio è emerso che il Rhinolophus mabuensis, una specie di pipistrello, vive solo nelle isole celesti della regione. Rapporti scientifici

I ricercatori hanno identificato 117 specie di piante strettamente endemiche delle montagne, il che significa che non si trovano in nessun'altra parte del pianeta. Secondo lo studio hanno anche scoperto specie trovate in altre località regionali.

READ  Osimhen torna in Italia e riprende gli allenamenti nel Napoli

Anche gli animali erano unici, comprese specie solo lontanamente imparentate con altri organismi conosciuti, il che significa che furono geneticamente isolati per molto tempo.

Lo studio afferma che è possibile che la vipera della giungla, ad esempio, si sia separata dagli altri serpenti per 15 milioni di anni e si sia evoluta in una specie completamente nuova nelle Isole Sky. Un'altra specie di granchio d'acqua dolce fu isolata circa 5 milioni di anni fa.

Lo studio afferma che la vipera della giungla, Atheris mabuensis, è una specie endemica di serpente che si separò dai serpenti affini circa 15 milioni di anni fa.  Rapporti scientificiLo studio afferma che la vipera della giungla, Atheris mabuensis, è una specie endemica di serpente che si separò dai serpenti affini circa 15 milioni di anni fa.  Rapporti scientifici

Lo studio afferma che la vipera della giungla, Atheris mabuensis, è una specie endemica di serpente che si separò dai serpenti affini circa 15 milioni di anni fa. Rapporti scientifici

“L'ecoregione è frammentata in piccole sacche isolate di foresta pluviale, praterie montane e arbusti, ciascuna con la propria flora e fauna uniche, ma lontanamente imparentate. Ce ne sono così tante “C'è qualcosa da scoprire, ma molte di queste specie possono si estingueranno prima che possiamo registrarli.”

I ricercatori ritengono che l’ambiente sia così diverso dalla terra circostante che le Isole Sky dovrebbero essere classificate come un’ecoregione completamente nuova: l’arcipelago montuoso dell’Africa sud-orientale.

I camaleonti, come Nadzikambia baylissi, trovato nelle foreste pluviali, erano lontanamente imparentati con altri camaleonti vicini, sottolineando il loro isolamento.  Rapporti scientificiI camaleonti, come Nadzikambia baylissi, trovato nelle foreste pluviali, erano lontanamente imparentati con altri camaleonti vicini, sottolineando il loro isolamento.  Rapporti scientifici

I camaleonti, come Nadzikambia baylissi, trovato nelle foreste pluviali, erano lontanamente imparentati con altri camaleonti vicini, sottolineando il loro isolamento. Rapporti scientifici

I ricercatori hanno affermato che la nuova designazione consentirebbe di proteggere l’area ecologica, il che è fondamentale poiché le foreste pluviali continuano a ridursi.

Quando i ricercatori iniziarono lo studio, circa 20 anni fa, la regione aveva perso tra un quinto e la metà delle sue foreste, hanno detto i ricercatori.

“Incoraggiare la conservazione dell’arcipelago montano dell’Africa sudorientale è fondamentale perché è chiaro che stiamo solo iniziando a scalfire la superficie di ciò che possiamo imparare su questa regione diversificata e a considerare come queste lezioni possano essere applicate agli sforzi globali per conservare la biodiversità. ” Lo ha affermato la coautrice Gabriella Bettencourt, ricercatrice presso il Museo di Storia Naturale di Londra.

READ  Quando si sono separati i Neanderthal e gli esseri umani moderni?
Maritonautes namuliensis è una specie di granchio d'acqua dolce scoperto in montagna e differiva dagli altri granchi circa 5 milioni di anni fa.  Rapporti scientificiMaritonautes namuliensis è una specie di granchio d'acqua dolce scoperto in montagna e differiva dagli altri granchi circa 5 milioni di anni fa.  Rapporti scientifici

Maritonautes namuliensis è una specie di granchio d'acqua dolce scoperto in montagna e differiva dagli altri granchi circa 5 milioni di anni fa. Rapporti scientifici

Il Mozambico e il Malawi si trovano nella regione sud-orientale dell'Africa.

Una creatura montuosa simile a un “nano” è stata vista mangiare piante in Perù. È un nuovo tipo

Uno studio afferma che le orche coperte di cicatrici lasciate dagli “squali tagliabiscotti” potrebbero essere nuovi residenti

Una creatura incinta, con labbra pelose e orecchie gialle, è stata scoperta come una nuova specie

Una meravigliosa e rara creatura cornuta è nata in uno zoo del Regno Unito. Guarda i suoi primi passi “traballanti”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply