La più antica azienda vinicola attiva al mondo ha più di 1.000 anni

ciò che va, torna. Questo antico termine si applica facilmente alla più antica azienda vinicola ancora attiva al mondo. Fondato nell’862 dai monaci benedettini nell’abbazia di Stavelot, Staffelter Hof produce vino da quasi 12 secoli. Lascialo in ammollo per un momento. Quasi 1.200 anni fa, quando il popolo di Stavelot iniziò a produrre vino, Carlo Magno governava gran parte dell’Europa, i Vichinghi stavano appena iniziando a esplorare gli orizzonti occidentali e i monaci dell’Abbazia di Stavelot stavano già lottando per una vita senza vino da quasi 200 anni. Per porre rimedio a questa miserabile situazione, l’imperatore del Sacro Romano Impero, che supervisionava la regione nel IX secolo, donò ai monaci un appezzamento di terreno sulle rive del fiume Mosella. Hanno allestito un vigneto, hanno iniziato a produrre vino e il resto, come si suol dire, è storia.

L’intera proprietà, compresa l’abbazia e i vigneti, operò sotto l’autorità ecclesiastica fino a quando passò sotto il controllo statale durante la Rivoluzione francese. Peter Schneiders acquistò i vigneti nel 1805. Il monastero separato di Staffelot intorno al 651 è aperto al pubblico come museo e centro culturale. Più di un secolo dopo, i discendenti di Schneider continuano la tradizione vinicola di famiglia, producendo vini molto apprezzati. Collezione di Riesling Inoltre una selezione sempre più ampia di vini naturali. Ricordi cosa abbiamo detto su ciò che va e viene? È qui che entra in scena Jan-Matthias Klein. Klein, discendente di settima generazione degli Schneider, sta riportando l’azienda alle sue radici, producendo vino alla vecchia maniera senza additivi o coadiuvanti tecnologici.

Per saperne di più: 13 tipi di bevande alcoliche che dovrebbe avere il tuo bar di casa

READ  Un dinosauro robotico per spiegare le origini del Caudipteryx, vecchio di 124 milioni di anni

Parlando in modo organico

Vini dello Staffelter Hof

Vini Staffelter Hof – garberandco/Instagram

Dopo i primi periodi presso aziende vinicole in Francia, Nuova Zelanda e Australia, Klein è tornato in vigna concentrandosi sulla continuazione dell’eredità di famiglia esplorando al tempo stesso la produzione di vino naturale. La sua ispirazione era duplice. Era affascinato dall’idea di introdurre nella regione il vino coltivato biologicamente e si rese conto che il processo biologico poteva essere ideale per massimizzare il potenziale di crescita nei terreni ripidi della valle della Mosella. Lungo il percorso, è diventato un membro fondamentale del Klitzekleine Ring, un’associazione lungimirante di viticoltori della Valle della Mosella intenti a piantare vigneti biologici in condizioni particolarmente difficili.

Klein ha introdotto le pratiche di agricoltura biologica allo Staffelter Hof nel 2011. L’azienda vinicola è certificata dal punto di vista ambientale dal Consiglio europeo di certificazione biologica dal 2012. Il risultato è una gamma di… Vino naturale Non filtrati, non raffinati e senza solfiti, oltre a una gamma completa di vini tradizionali, comprese le varietà spumanti, Vino ghiacciatoE bevande alcoliche.

Nel 1962 il pronipote di Peter Schneider, Paul Klein, e sua moglie Rosina aggiunsero alla proprietà due camere per gli ospiti. Dieci anni dopo l’azienda si espanse fino a comprendere quattro appartamenti e oggi lo Staffelter Hof offre alloggio in sette appartamenti completamente arredati in grado di ospitare da una a sei persone. L’azienda ospita anche un ricco calendario di eventi culturali tra cui visite guidate, degustazioni, spettacoli musicali, pranzi organizzati ed escursioni guidate.

Leggi il Articolo originale sul tavolo di degustazione

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply