Olena Zelenska: gli ucraini sono in pericolo mortale; Schultz: L’Ucraina continua a ricevere denaro e armi


Olena Zelenska. Foto: EPA

“Abbiamo davvero bisogno di aiuto. Semplicemente non possiamo stancarci di questa situazione perché se ciò accadesse, moriremo. Se il mondo si stanca, ci lascerà morire”. Lo ha detto in un’intervista alla British Broadcasting Corporation (BBC), il giorno dopo che mercoledì i membri repubblicani del Senato degli Stati Uniti hanno minacciato di fermare ulteriori discussioni su un disegno di legge di spesa del valore di oltre 100 miliardi di dollari che include nuovi aiuti all’Ucraina.

La legge fornirà all’Ucraina aiuti aggiuntivi per un valore di 60 miliardi di dollari. I repubblicani hanno bloccato ulteriori aiuti, nonostante la Casa Bianca abbia avvertito che i soldi approvati per l’Ucraina finiranno presto.

Dal governo del presidente Joe Biden I democratici al Congresso chiedono garanzie di fondi per controllare il confine con il Messico in cambio del loro sostegno.

Olena Zelenska: Sono necessari gli aiuti finanziari dei paesi occidentali

Biden ha detto che ci sarebbe disaccordo sugli aiuti all’Ucraina “regalo” Al Presidente della Russia Il presidente russo Vladimir Putin.

Lo ha detto la moglie di Volodymyr Zelenskyj “Mi fa molto male quando vedono segnali che indicano che il desiderio emotivo di aiutare potrebbe svanire”. “Per noi questa è una questione di vita o di morte, quindi ci fa molto male”. Lei disse.

Gli alleati occidentali sono sempre più preoccupati per la sorte degli aiuti americani, cruciali per la difesa dell’Ucraina contro la Russia, nel caso in cui l’ex presidente repubblicano tornasse alla Casa Bianca. Donald Trump.

Ministro degli Esteri britannico David Cameron Questa settimana visiterà gli Stati Uniti, dove ha messo in guardia i repubblicani dal tagliare gli aiuti “Regalo di compleanno” Per Putin.

READ  La Città Immaginaria, mostra collettiva al Centro Culturale L'Italie di Parigi
Kiev è tornata ad essere il bersaglio degli attacchi russi

Scholz ha fornito maggiori aiuti all’Ucraina

Nel frattempo, il Cancelliere tedesco Olaf Schulz Alla conferenza del Partito socialdemocratico tenutasi sabato a Berlino, ha offerto maggiore aiuto all’Ucraina nella guerra con la Russia. Ha sottolineato che continuerà a sostenerlo finanziariamente e con armi e, se necessario, aumenterà tale aiuto.

La Germania, con 17 miliardi di euro in aiuti militari, è il secondo maggiore fornitore di aiuti militari all’Ucraina dopo gli Stati Uniti. L’anno prossimo il governo ha annunciato aiuti per otto miliardi di dollari.

A metà del suo mandato, la fiducia nel governo tedesco e in Schulz ha raggiunto il minimo storico. Un corrispondente di Radio Slovenia ha riferito che meno di un quinto degli elettori intervistati ha sostenuto questa proposta Maja Dirkar.

Con il minimo sostegno dell’opinione pubblica e i problemi che si accumulavano, Schulz ha risposto alle accuse degli oppositori che si oppongono al sostegno all’Ucraina con una retorica energica e confortante, ma a volte anche combattiva e personale. Ha anche inviato un messaggio al presidente russo Il presidente russo Vladimir Putin: “Non dobbiamo aspettarci che ci arrendiamo, perché non siamo più in grado di fornire all’Ucraina e ai suoi 46 milioni di abitanti tutto ciò di cui hanno bisogno per difendersi dall’aggressione sul nostro territorio”, ha aggiunto.

A coloro che negano ai rifugiati in Germania il diritto al trattamento individuale e alla protezione internazionale, dichiaro: “La Germania è un Paese da cui le persone sono dovute fuggire… Pertanto non modificheremo il diritto alla protezione dell’asilo”.

Schulz alla conferenza del Partito socialdemocratico: continueremo a sostenere generosamente l’Ucraina

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply