La trentenne celebre pianista cinese Yuja Wang, una delle più affermate artiste del panorama musicale internazionale, è tornata nuovamente a Ferrara per regalare una serata di grandi emozioni a tutti i presenti al Teatro Comunale.

Come vuole la tradizione, l’esibizione si è svolta in religioso silenzio, l’artista di Pechino ha infatti concesso, ai diversi fotografi accorsi, solo i primi secondi per poter immortalare l’esibizione, una pratica abbastanza ricorrente nei concerti ‘intimi’ come quello proposto dall’artista e nota anche a musicisti più “pop” come Sun Kil Moon o Kings of Convenience.

L’artista pochi minuti prima del concerto.

Sono tante le collaborazioni pregio che contraddistinguono la Wang con personaggi di grande caratura: Gustavo Dudamel, Claudio Abbado, Valey Giergiev e tanti altri ancora; la trentenne è un giovane volto della musica, ma questo non gli ha impedito, nel 2011, di ricevere la nomination ai ‘Grammy Awards‘ come ‘Best classi al instruments solo’.

Il concerto ha dimostrato che le mani dell’artista cinese possiedono un’assoluta padronanza della tecnica e una freschezza nell’esecuzione, l’esibizione è stata aperta eseguendo i 24 preludi op. 28 di Chopin per poi proporre altri brani “a sorpresa” magistralmente eseguiti ed interpretati.

In oltre due ore di concerto, durante il quale non sono di certo mancati dei picchi di alta qualità, la Wang ha incantato il pubblico presente ricevendo in cambio numerosi e meritatissimi applausi rendendo i presenti consapevoli di avere assistito ad un grande spettacolo.

Il prossimo spettacolo previsto al Teatro Abbado si svolgerà il 30 marzo e si esibirà la Mahler Chamber Orchestra che sarà diretta da Teodor Currentzis.

(Visited 144 times, 1 visits today)