Festival Musicale a Ferrara.

Musica live completamente inedita, artisti emergenti ferraresi, un festival che scorre lungo il fiume di Ferrara. Sono questi gli ingredienti di Wah Wah Music Fest, che inagura giovedì 7 giugno e prosegue il giorno successivo, venerdì 8 giugno a Wunderkammer (via Darsena 57, Ferrara), in entrambe le serate dalle ore 19 alle 23. Si tratta del primo festival dedicato al cantautorato giovanile, dove poter ascoltare live musica completamente inedita di artisti emergenti ferraresi, organizzato da Wah-Wah Magazine, giovane realtà editoriale e rivista online a tema musicale nata nel giugno del 2017 per volontà di un gruppo di studenti della Scuola di Musica Moderna di Ferrara.

Le due serate saranno inoltre accompagnate dalle offerte enogastronomiche coordinate da Ferrara Rooms, come per tutti gli eventi di 0Un Fiume di Musica’, rassegna nella quale è inserito il festival.

 

“Lo scopo della manifestazione – spiegano gli organizzatori – è quello di celebrare il primo anno di attività di Wah Wah Magazine, ma soprattutto di essere una vetrina per far conoscere giovani artisti emergenti. Con Wah Wah Music Fest vorremmo generare insieme un cambiamento”.

 

I concerti. Nella prima serata, giovedì 7 giugno, si esibiranno Giacomo Scaglianti, Eugenio Cabitta, Enrico Cipollini + Fabio Cremonini e l’ospite d’eccezione Dirk Hamilton, artista che il Los Angeles Times ha descritto come “uno dei pochi legittimi poeti in circolazione” nel rock e che The New York Press ha salutato come “lucido, intelligente ed unico”. Nella seconda serata, venerdì 8 giugno, si esibiranno: Arianna Poli (voce e chitarra con brani inediti, scritti soprattutto durante le ore di matematica al liceo), Kozmic Floor (Silvia Zaniboni, voce e chitarra, Michele Dallamagnana, basso, e Filippo Dallamagnana, batteria, ispirati da Led Zeppelin, The Beatles, Pink Floyd, Lucio Battisti, Radiohead, Nirvana) e Dagger Moth, progetto solitario di Sara Ardizzoni, one-woman-band con chitarra elettrica, voce ed elettronica, che miscela loop, noise e melodia in bilico fra caos e struttura.