Vincitore del Grand Prix d’Isbergues Moschetti 2023

Gara velocissima quella tra Muschietti e Pedersen (Foto di Bruno Badi/LNC)

L’italiano Matteo Muschietti vince il 77° Gran PremioIsbergues, che si è conclusa con una corsa strepitosa. Il corridore del Q36.5 Pro Cycling Team ha così vinto un fotofinish davanti ai principali favoriti, il danese Mads Pedersen (Lidl Trek) e Picard Arnaud Démare (Arkéa Samsic). Bella foto di gruppo anche dei corridori francesi che hanno piazzato 5 corridori nella top 10.

Il pubblico era ben presente a Isbergues per l’ultima gara professionistica della stagione nell’Hauts-de-France. Questo nonostante il leader del GPI 2023 abbia disertato all’ultimo minuto Pietro Sagan (Energia totale). L’ex tre volte campione del mondo però non sembra in grado di competere con i migliori corridori in questa 77esima edizione. Ma senza dubbio avrebbe ricevuto la sua parte di applausi, scattando selfie e autografi con il pubblico artesiano, in una delle ultime gare della sua carriera. La tappa finale sarà quindi il Tour de Vendée, il 1° ottobre.

Nonostante gli organizzatori abbiano ristretto un po’ il percorso, la classica corsa artesiana si è ripetuta sull’ultimo circuito di 13 chilometri attorno a Isbergues. Le condizioni meteorologiche erano favorevoli. Niente pioggia né vento nonostante il tempo grigio. Così abbiamo assistito ad una vivace corsa condotta da corridori su strada.

Samuel Leroux è di nuovo all’attacco

Credevamo addirittura nella riuscita della fuga degli avventurieri. Sette attaccanti tenteranno già la fortuna dirigendosi verso i Colli dell’Artois. Samuel Leroux (Van Rijssel Roubaix Lille Métropole), Fabio Vanden Cespuglio (albesin-disioninc), Theo Delacroix (Saint-Michel Mavic Opera 93), Jean-Louis Le Ney (Nizza Metropole), Tom DeFriendt (Q36.5 Ciclismo professionistico), Gelatina di vermut (intermarché-circo-wante) e Cirillo Desalle (Bingoal WB) della durata massima di 2 minuti.

READ  Percezione ad alta sensibilità della super velocità c
Gran Premio Esbjerg 2023 Muschietti
Oggi la separazione è quasi giunta al termine (Foto Pierre Willemitz / Sports 5962)

Infatti, le squadre dei velocisti riporteranno il gruppo in fuga, dove bolognese Samuel Leroux, Come al solito, molto lavoro fatto. Sebbene ne rimanessero solo cinque nel giro finale, questa fuga franco-belga sarebbe rimasta bloccata a 500 metri dal traguardo, con grande sgomento Samuel Leroux Chi però ha creduto in lui.

La calda reazione di un corridore di Boulogne su SPORTS 59/62

La corsa si conclude così con un arrivo di massa Con tutti i tuoi preferiti in cima alla classifica. E c’è la sorpresa ItaliaMatteo Muschietti Copricapo on line L’ex campione del mondo Mads Pedersen, il vincitore qui nel 2019. Ma ci vuole ancora un fotofinish per decidere tra i due uomini. Al punto che il danese andrà lui stesso a vedere gli arbitri per assistere a questo traguardo.
dietro, Il vincitore del 2022 Arnaud Demare, occupa il terzo posto. Alla fine, Beauvaisien si è regalato il suo primo podio dal suo passaggio al team Arkéa-Samsic il 1° agosto. Dietro, altri quattro corridori francesi (Jason Tyson, Mile Geegan e Paul Benhoit et al Enzo Proiettile) Entra nei primi dieci piazzamenti nel Gran Premio d’Isbergues del 2023 vinto Matteo Muschietti.

Italiano che ama il nord

Quest’ultimo era già salito sul podio al Gran Premio dei Fourmies la domenica precedente (3°). Le vie del Nord-Pas-de-Calais si adattavano chiaramente al 27enne italiano, che si è così assicurato la nona vittoria della sua carriera professionale a Isbergues.

In un francese impeccabile, Matteo Muschietti Così è riassunta la fine del Grand Prix d’Isbergues. ” Abbiamo avuto una fuga di compagni di squadra (Nota dell’editore: Tom DeFriendt). L’abbiamo ripreso negli ultimi 500 metri. Dopo Barisini il mio compagno di squadra mi ha trattato molto bene nel finale. Mi ha messo sulla ruota Demar dopo il ponte, a 400 metri dall’arrivo. Quando DeMar lanciava, anch’io lanciavo più velocemente. Successivamente Pedersen è tornato con grande forza. Ma questo mi bastava…”

Intervista al vincitore del Gran Premio Esbjerg, Matteo Muschietti

Nella classifica generale della Coupe de France, Il giovane bretone Paul Benhoit (Groupama-FDJ) resta indietro di 4 punti Arnaud de Lee. Ma il corridore belga era assente e non intendeva difendere il primo posto. Pertanto, la strada sembra spalancata per Benhoit durante il round finale. Il tour della Vandea sarà il 1° ottobre.

READ  30 Le migliori recensioni di Raccoglitore Acqua Piovana testate e qualificate con guida all'acquisto

Delusione invece per la Cofidis dopo la vittoria di Valentin Fortin tra le donne. Max Valshed (17) E Brian Cocard (18) Si allontana dalla coppia vincente.

Classifica del Gran Premio Esbjerg 2023

Gran Premio Esbjerg 2023 Muschietti
Mads Pedersen, Matteo Muschietti e Arno Demare sul podio (Foto Pierre Willemitz / Sports 5962)

1. MOSCHETTI Matteo ITA Q36.5 PRO CYCLING TEAM 199,8 km in 4h28’01 »(moy. 44,729 km/h)
2. Pedersen Mads LIDL Viaggio 00
3. Demar Arnault Team FRA ARKEA-SAMSIC 00
4. Tyson Jason Fra Totalenergy 00
5. Bethy Lawrence NZL GRUPPOAMA-FDJ 00
6. Marit Arne Bell Intermarche-Cirque-Wante 00
7. GUEGAN MAël FRA CIC U NANTES ATLANTIQUE 00
8. Team di sviluppo DeHerz Simon Bell Alpesen-Decunc 00
9. Pinhoit Paul di GROUPAMA-FDJ 00
10. BOULET ENZO FRA CIC U NANTES ATLANTIQUE 00

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply