Una scoperta straordinaria: il segreto del buco nero al centro della Via Lattea è stato svelato

Gli astronomi hanno scoperto un campo magnetico a forma di spirale attorno a un buco nero supermassiccio al centro della Via Lattea. I risultati pubblicati ieri (mercoledì) rivelano nuove e sorprendenti proprietà del misterioso buco nero.

La struttura del campo magnetico attorno al buco nero Arc* è molto simile a quella osservata attorno all’unico buco nero fotografato finora, uno più massiccio al centro della galassia Messier 87, o M87. Questa scoperta potrebbe indicare che forti campi magnetici sono una caratteristica comune di molti buchi neri e apre una finestra per una comprensione più profonda di questi oggetti.

Un campo magnetico a spirale attorno al buco nero al centro della Via Lattea (Immagine: Reuters)

Il buco nero “Sagittario A” ha una massa enorme equivalente a 4 volte la massa del nostro sole, e dista circa 26mila anni luce (circa 9,5 trilioni di chilometri) dalla Terra. “Abbiamo a lungo pensato che i campi magnetici svolgano un ruolo importante nel modo in cui i buchi neri mangiano la materia e la emettono in flussi potenti”, ha detto a Reuters l'astronoma Sarah Eason, una delle leader dello studio. “Questa nuova osservazione suggerisce che forti campi magnetici sono essenziali per il modo in cui i buchi neri interagiscono con il gas e la materia che li circonda”.

I buchi neri sono oggetti estremamente compatti con una gravità così forte che nemmeno la luce può sfuggire, il che li rende estremamente difficili da osservare. “Il campo magnetico sembra essere organizzato a forma di spirale, simile a quello di M87*”, ha detto a Reuters Angelo Ricarte, un altro ricercatore del team. “Questa configurazione suggerisce che il buco nero potrebbe emettere correnti molto efficaci che si riversano nell’atmosfera. galassia.” .

La Via Lattea (Immagine: Reuters, NASA)
La Via Lattea (Immagine: Reuters, NASA)

Le nuove osservazioni, simili alle precedenti osservazioni di Sagittarius A* e M87*, sono state effettuate utilizzando una rete globale di telescopi che operano come parte di una collaborazione internazionale chiamata Event Horizon Telescope (EHT). Questa rete si concentra sullo studio delle sorgenti radio associate ai buchi neri.

READ  30 Le migliori recensioni di Piatto Pappa Calda testate e qualificate con guida all'acquisto

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply