Un uomo uccide una persona aggredita con un coltello a Parigi

Editore: Paramita Paul | Pubblicato: 3 dicembre 2023 alle 13:20| Aggiornato: 3 dicembre 2023 alle 13:20

Sportello quotidiano digitale: Un altro attacco con coltello ai turisti a Parigi. È morto un cittadino di un paese straniero. Altri 2 sono rimasti feriti. La polizia ha arrestato l’aggressore. L’imputato sostiene che molti musulmani in Palestina e Afghanistan stanno morendo in esilio. Questo attacco è contro di lui! Tuttavia, la polizia sostiene che l’aggressore è malato di mente.

Sabato sera la piazza della Torre Eiffel a Parigi era gremita di turisti. Una coppia tedesca è stata aggredita a pochi metri di distanza. Uno di loro è morto. L’imputato ha tentato di fuggire dopo l’aggressione. La polizia di Parigi lo ha inseguito. Durante la fuga ha aggredito altri due con un martello. Alla fine la polizia ha arrestato l’aggressore.

[আরও পড়ুন: ফের নিজের গড়েই ধাক্কা নওশাদ সিদ্দিকির! ভাঙড়ে ISF ছেড়ে তৃণমূলে বহু নেতাকর্মী]

È noto che il detenuto è cittadino francese. Età 26 anni. È stato in prigione per 4 anni nel 2016. All’epoca fu arrestato per aver pianificato un attacco. La polizia sostiene che l’aggressore soffre di una malattia mentale. Sospettano che l’attacco sia stato compiuto al canto “Allahu Akbar”. Secondo le indagini della polizia, molti musulmani stanno morendo in Palestina e Afghanistan. Per questo ha sofferto. Da qui l’attacco.

Va notato che i prossimi Giochi Olimpici si terranno a Parigi. Solo otto mesi fa, un attacco ai turisti stranieri a Parigi ha acuito le preoccupazioni in materia di sicurezza dell’amministrazione parigina.

[আরও পড়ুন: উত্তরকাশী টানেল বিপর্যয়: ঝুঁকি থাকলেও কাজে ফিরতে হবে! বলছেন ‘মৃত্যুঞ্জয়ী’ সৌভিক-জয়দেবরা]

READ  Gli Stati Uniti stanno tenendo due corsi di guerra intorno alla Cina e Pechino sta schierando portaerei

App di notizie Sangbad Pratidin: scarica l’app Sangbad Pratidin per ricevere gli ultimi aggiornamenti di notizie

Metti mi piace su Facebook per rimanere nelle notizie regolari Seguitelo su Twitter .

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply