Un magnate minerario australiano sta facendo domanda per costruire una nuova grande miniera di carbone

FOTO DEL FILE: Il magnate minerario australiano Clive Palmer parla ad una conferenza stampa a New York, il 26 febbraio 2013. REUTERS/Mike Segar/file Photo Ottenere i diritti di licenza

MELBOURNE (Reuters) – Il magnate minerario australiano Clive Palmer ha rinnovato i suoi sforzi per sviluppare una nuova miniera di carbone nello stato del Queensland, vicino a una controversa miniera in costruzione da parte dell’indiana Adani Enterprises.

Il 4 ottobre la Waratah Coal della Palmer ha presentato domanda al Dipartimento australiano delle risorse naturali per un contratto di locazione mineraria di 35 anni nel bacino della Galilea, una nuova regione carbonifera che quest’anno ha ottenuto il via libera allo sviluppo.

La richiesta segna la ripresa della pianificazione per lo sviluppo della miniera, proposta per la prima volta nel 2011 ma rimasta in sospeso negli ultimi anni. Si prevede che la linea ferroviaria verrà aperta attraverso il bacino di Adani con il trasporto verso la costa, rendendo più fattibili altri progetti relativi al carbone nella regione.

L’Australia è il più grande esportatore mondiale di carbone, che dovrebbe rappresentare circa 57 miliardi di dollari australiani (39,2 miliardi di dollari) di esportazioni quest’anno, dietro al minerale di ferro che supera le esportazioni con 81,5 miliardi di dollari australiani.

La miniera di carbone Carmichael di Adani è stata approvata dal governo statale dopo aver avuto un ruolo nella scioccante vittoria elettorale federale della Coalizione Nazionale Liberale di maggio, che ha beneficiato di uno spostamento a favore degli elettori regionali vicini alle prese con alti tassi di disoccupazione.

Lo stesso Palmer si candidò alle elezioni e, sebbene non vinse un seggio, spese 60 milioni di dollari australiani in pubblicità politica rivolta principalmente al partito laburista, che aveva preoccupazioni ambientali riguardo al progetto Adani.

READ  Assegnato il Premio Aspetti Letterari ➤ Fiera del Libro di Francoforte 2023 nella barra multifunzione | hessenschau.de

Palmer è tornato nella lista dei ricchi di Forbes quest’anno dopo che un tribunale ha ordinato alla società cinese CITIC di pagare 200 milioni di dollari australiani in royalties sul minerale di ferro ogni anno fino al 2047 per il suo ruolo nello sviluppo della miniera di ferro Sino nell’Australia occidentale.

($1 = 1,4543 dollari australiani)

Reporting di Melanie Burton. A cura di Stephen Coates

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda
We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply