Un funzionario del Daghestan è stato licenziato dopo che i suoi figli sono stati implicati negli attacchi mortali avvenuti domenica

“dentro [events] “Nel Caucaso, vediamo un altro esempio di perdita del controllo del regime russo in diversi luoghi, il che è sorprendente per il regime”, ha detto Alexander Punov, membro senior del Carnegie Eurasia-Russia Center ed ex diplomatico russo. libri In un post su Telegram.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha negato il rischio che la Russia scivoli in uno stato di instabilità.

“La Russia oggi è diversa. La società è integrata e le manifestazioni di terrorismo che abbiamo visto in Daghestan non sono supportate dalla società, né in Russia né in Daghestan”, ha detto lunedì Peskov ai giornalisti.

Anche se ha detto che è troppo presto per trarre conclusioni su chi ci sia dietro la sparatoria in Daghestan, Peskov ha appoggiato l’attacco di domenica alla penisola ucraina di Crimea, annessa alla Russia. Le schegge di un missile fornito dagli Stati Uniti sono cadute sui bagnanti nella città di Sebastopoli, uccidendo quattro persone e ferendone più di 150. menzionato.

“Comprendiamo molto bene chi c’è dietro tutto questo”, ha detto Peskov. Egli ha dettoHa detto ai giornalisti di chiedere all’Europa e all’America perché “uccidono i bambini russi”.

certificato

READ  Creazione di registri di morte. Terra Swaha del valore di Rs 60 crore

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply