Sintesi delle notizie sulla guerra tra Israele e Hamas e sugli attacchi del 27 ottobre a Gaza

Israele sostiene che il più grande ospedale di Gaza sia un centro di comando di Hamas, ma i palestinesi e altri respingono questa affermazione

L’ospedale Al-Shifa brilla nel mezzo della carenza di carburante nella città di Gaza il 24 ottobre. (Mohamed Saber/EPA-EFE/Shutterstock)

In quello che sembra essere un importante tentativo di preparare l’opinione pubblica in vista di una grande offensiva di terra su Gaza, l’IDF ha osservato che il più grande ospedale della Striscia, l’Al-Shifa Hospital, è la sede di un importante centro di comando e controllo di Hamas.

Il portavoce dell’esercito Daniel Hajary ha accusato Hamas di dirigere attacchi missilistici e condurre operazioni dai bunker situati sotto l’edificio dell’ospedale, che secondo lui era collegato alla rete di tunnel che l’organizzazione aveva scavato sotto Gaza City.

Durante una presentazione ai media che comprendeva fotografie aeree, grafici e registrazioni audio, ha affermato che Hamas utilizza anche altri ospedali in modo simile.

“Quando le strutture mediche vengono utilizzate per scopi terroristici, rischiano di perdere la protezione di cui godono dagli attacchi ai sensi del diritto internazionale”, ha detto Hajari, suggerendo apparentemente che tali ospedali sono ora fermamente e pubblicamente nella lista degli obiettivi di Israele.

Ha aggiunto che l’esercito “continuerà a compiere sforzi per ridurre i danni alla popolazione civile”.

Hagari ha presentato una sola prova nella sua presentazione: una presunta telefonata tra due abitanti di Gaza che discutevano della presenza del quartier generale di Hamas nell’ospedale.

Ha aggiunto che Israele ha altre prove che non è stato ancora in grado di pubblicare, ma che sono state condivise con i cosiddetti servizi di intelligence, che hanno accettato le accuse israeliane.

Le ambulanze che trasportano le vittime degli attacchi israeliani affollano l’ingresso del pronto soccorso dell’ospedale Shifa di Gaza City il 15 ottobre. (Daoud Nemer/AFP/Getty Images)

I palestinesi hanno respinto la richiesta dell’esercito israeliano.

READ  Grande scrittore in Ilam. Il romanzo di Yogendranathan sta ottenendo un grande riscontro a Kilinochchi

Il direttore generale del Ministero della Sanità di Gaza, il dottor Medhat Abbas, ha detto a Eleni Giukos della CNN che gli ospedali di Gaza sono “usati solo per curare i pazienti” e non sono usati “per nascondere nessuno”.

Anche Hamas ha respinto questa affermazione e ha invitato “le Nazioni Unite e i paesi arabi e islamici a intervenire immediatamente per fermare la follia dei bombardamenti e la distruzione del sistema sanitario”.

Mustafa Barghouthi dell’Iniziativa Nazionale Palestinese con sede a Ramallah ha affermato che Israele sta mentendo.

Ha detto a Sky News: “Continuano a mentire per giustificare atti criminali contro la popolazione civile, e ora vogliono giustificare gli attacchi contro le persone in ospedale”.

Mads Gilbert, un medico norvegese che ha lavorato presso l’ospedale in diverse occasioni, anche durante tre periodi di aperte ostilità tra Hamas e Israele, ha descritto le accuse come “obsolete”.

Ha detto alla CNN: “Abbiamo sentito queste accuse infondate durante gli attacchi del 2009 e del 2014. Non abbiamo mai visto alcun segno o prova, non avevamo restrizioni sulle riprese e sulle fotografie a Shifa e non eravamo controllati in alcun modo”.

Hagari, portavoce dell’IDF, ha anche affrontato la questione delle riserve di carburante, che secondo Israele Hamas continua a dirottare da scopi civili per alimentare la sua campagna militare.

Hagari ha riprodotto una registrazione audio che secondo lui è una conversazione tra un ufficiale dell’IDF e “un alto funzionario del settore energetico a Gaza” in cui il presunto funzionario dell’energia afferma che Hamas ha “almeno un milione di litri” di diesel, e che quella parte del carburante viene contrabbandato. Utilizzato per fornire ventilazione e illuminazione nelle gallerie.

La CNN non è stata in grado di verificare immediatamente l’autenticità delle registrazioni fornite.

READ  Ispezioni rigorose per catturare i trasgressori della legge in Arabia Saudita; Furono deportati 9.280 stranieri

Giovedì, un portavoce dell’OMS ha detto alla CNN che più di un terzo degli ospedali di Gaza e quasi due terzi delle cliniche di assistenza sanitaria di base avevano chiuso a causa dei danni derivanti dalle ostilità o della carenza di carburante.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply