Se ultimamente vi hanno rubato uno scooter potrebbe essere passati tra le mani di questo signore:  T L., cittadino tunisino, classe ‘76,  fermato ieri nella giornata di martedì 27 maggio dopo una perquisizione effettuata nella sua abitazione in via Comacchio.

Che Ferrara sia la città delle biciclette è altamente risaputo, che Ferrara sia la città in cui si rubano davvero tante biciclette forse è ancora più risaputo, infatti oltre a quattro scooter e cinque caschi protettivi sono state ritrovate anche sette biciclette.

Dopo un appostamento durato per l’intera mattinata i carabinieri hanno bloccato il tunisino mentre stava uscendo di casa facendosi poi riaccompagnare all’interno dove, di stanza in stanza, hanno ritrovato la refurtiva sopracitata.

A confermare i sospetti è stata anche la presenza di un piede di porco, una tronchese e dei lucchetti blocca ruote tranciati.

Gli scooter ancora muniti di targa hanno permesso di verificare che erano stati oggetto di furti, quest’ultimi avvenuti nei mesi di marzo, aprile e maggio, in centro a Ferrara e regolarmente denunciati.

I motocicli sono in custodia giudiziaria presso un deposito e successivamente saranno consegnati ai veri proprietari, discorso diverso per le bici ed i caschi che si trovano nella caserma del Comando provinciale dei carabinieri dove i cittadini derubati potranno recarsi per il riconoscimento e la restituzione.

Nell’immagine in evidenza potete vedere la refurtiva sequestrata.