Serata speciale all’Apollo Cinepark di Ferrara mercoledì sera: alle 21 il regista Pupi Avati sarà in sala per presentare al pubblico “Il Signor Diavolo”, ultimo suo lavoro girato fra le valli del ferrarese.

Avati, che in 50 anni di carriera ha impresso su pellicola la storia e il carattere degli italiani, è legato a Ferrara poiché, come lui stesso ha raccontato, “è qua che ho avuto il mio colpo di fulmine per il cinema”. Il regista bolognese, infatti, all’epoca poco più che ventenne, giunse in città mentre Florestano Vancini girava “La lunga notte del ‘43” e rimase rapito dal lavorio di mani e intelligenze che sta dietro e dentro la narrazione filmica.

“Il Signor Diavolo” è un film “gotico” tratto dal libro dello stesso Avati: un ritorno alle origini per il regista che ha firmato una delle pellicole cult della cinematografia horror, “La casa dale finestre che ridono”, girato anch’esso nelle Valli di Comacchio.

Per quanti fossero interessati, le proiezioni dell’opera di Avati sono già in corso con la formula doppio spettacolo: ore 19.30 e ore 21.30.