Si intitola “Un pugno di speranza” la manifestazione pugilistica che sarà ospitata per la seconda volta (la prima fu nel 2015) alla Casa Circondariale di Ferrara, in programma giovedì 14 settembre alle 17.

Previsti sette incontri dilettantistici, di cui uno femminile, fra la Pugilistica Padana e i portacolori delle squadre Ravenna Boxe, Regis Bologna, Boxe Nicotera, Cuba Boxe, GioBoxe e Cavarzere Boxe. Schierati sul ring, che sarà allestito all’interno del cortile della struttura carceraria, gli atleti di punta di queste palestre, alcuni dei quali con già le carte in regola per passare al professionismo.

“L’incontro pugilistico di due anni fa, occasione davvero unica per i detenuti di vivere un’esperienza sportiva in diretta, – ha ricordato la comandante della Casa Circondariale Annalisa Gadaleta – ha avuto gran successo. A questo nuovo appuntamento, il primo di una serie di momenti sportivi promossi i carcere, è prevista una partecipazione raddoppiata”.

“Questa un’iniziativa, che va nel solco delle attività messe in campo ai fini della rieducazione della popolazione carceraria, – ha aggiunto il direttore Paolo Malato – è il risultato di un impegnativo lavoro organizzativo e della grande collaborazione e sinergia fra Comune di Ferrara e tutti gli altri attori coinvolti”.


Foto di  Associazione Antigone

(Visited 72 times, 1 visits today)