Ferrara va su Mediaset anche per una notizia positiva e lo fa con il curioso caso di ‘Pollo’, piccione ‘domestico’ disabile scomparso due giorni fa nei pressi della località Boara in via Viazza.

Il singolare annuncio approda sul gruppo Facebook “Ferrara annunci animali” alle ore 14.10 di un tranquillo e assolato 30 aprile con un accorato appello. “Guardate nei vostri giardini – è scritto sul volantino – Pollo è disabile, vede male e non sa volare bene, passa molto tempo camminando a terra. Non ha paura di persone e animali. Lo potete riconoscere anche da movimenti tipo “scatti” che fa con la testa. Se lo vedete, vi prego telefonatemi o venite ad avvisarmi. Prevista ricompensa a chi lo ritrovasse”. 

Le parole di Giulia dopo poco vengono immediatamente condivise sulla pagina di Sva Legambiente – guardie ecozoofile di Ferrara. Non mancano le polemiche da parte di alcuni utenti che hanno trovato l’annuncio poco preciso e al limite dell’inverosimile. Uno fra questi Michele Lecci, direttore del nostro giornale, costretto a registrare un video-messaggio di scuse perchè – dopo alcuni minuti – si è ritrovato a fronteggiare centinaia di commenti animalisti (e svariate offese personali) da parte di chi ha certamente frainteso il suo messaggio.

Oggi Pollo, anche grazie alla sua originalità, può essere ritenuto il pennuto più ricercato d’Italia e di sempre. Ci uniamo anche noi alle ricerche e alla diffusione del messaggio lanciando l’ hashtag #tornaacasapollo