La sezione anti-droga della squadra mobile della questura di Ferrara ha scoperto una nuova zona di traffico di stupefacenti in città: si tratta della zona commerciale che comprende via Eridano e via Diamantina, dove avviene l’effettiva cessione, dopo l’accordo preso generalmente in zona Gad.

arresti_spaccio_drogaE’ in questa nuova zona di spaccio che si aggirano gli spacciatori per lo più nigeriani, in attesa del cliente per la consegna di droga, affiancati da complici in bicicletta a fare da vedetta. E sempre qui, la la squadra mobile ferrarese ha arrestato un 36enne, L.F.F., di origini materane, ma residente a Portomaggiore: L’uomo è stato colto in flagranza di reato, e arrestato per detenzione a scopo di spaccio di sostanze stupefacenti. Eè stato sorpreso nell’immediato post-cessione, da parte di un pusher nigeriano, di 500 grammi di marijuana, destinata allo spaccio nel Basso ferrarese e ad uso personale; sono stati rinvenuti, nella sua abitazione, anche due grammi di cocaina e il materiale per confezione e taglio.

Nel giudizio in direttissima, fissato da Nicola Proto, l’uomo è stato condannato a 10 mesi di reclusione e 3 mila euro di multa.