Non ce l’ha fatta il cane salvato tre giorni fa nelle acque del Po e successivamente portato nel canile di Migliarino.

Inutili sono state le cure eseguite dagli addetti del canile che, a causa delle varie patologie che affliggevano il cane, non hanno sortito effetto.

In questi giorni sono state diverse le persone che si sono recate all’ufficio della polizia municipale per portare la propria testimonianza indicando a chi apparteneva il cane, nel caso queste segnalazioni verrano tramutate in denunce e se fondate, si potrà avere giustizia per il cane morto all’età di quindici anni.

Nel frattempo sui diversi social network continua l’adirazione nei confronti di questo vergognoso caso.