Con un omaggio a Notre Dame di Parigi, recentemente distrutta dall’incendio, simbolo della cultura cattolica ma anche di un mondo culturale e universitario in fermento, parte domani (giovedì), a Comacchio, la terza edizione di Nero Laguna, il festival del noir organizzato dal Comune di Comacchio e diretto da Marcello Simoni.

Una rassegna che, nel 2019, ha una veste internazionale. Tra gli ospiti si segnalano infatti venerdì lo sceneggiatore e psichiatra britannico Tim Willocks e domenica Alex Connor. L’anteprima, domani (giovedì), alle 16.30, al Museo del Delta, vedrà il confronto tra Simoni e Mariangela Ciavarella su Alchimie e misteri tra arte e letteratura. L’evento, patrocinato dalla Regione Emilia Romagna, vede le iniziative concentrati tra Trepponti, Museo Delta Antico, Antica Pescheria e Palazzo Bellini.

Per il pubblico che intende godersi tutti o un paio di giorni di festival, un pacchetto turistico concertato con il consorzio Visit (dettagli al sito www.visitcomacchio.it) con perlustrazioni mirate in ossequio “a precisi progetti culturali dell’Amministrazione, che puntano sul forte legame tra uomo e natura e ambiente e territorio”, confermano il sindaco Marco Fabbri e l’assessore alla Cultura, Alice Carli. La città, puntualizza l’Ente, “proprio per il valore che attribuisce alla cultura crede nel festival letterario”. Ed è pronta all’accoglienza con tutte le sue strutture ricettive.

D’altra parte la rassegna ha un’ambizione turistica e come spiegano sindaco Fabbri e assessore Carli, ricordando anche la recente candidatura di Comacchio a Capitale Italiana della Cultura – ambizione che rimane – “si inserisce perfettamente nella nostra idea di sviluppo”. Da sottolineare che “Comacchio si presta ad essere visitata nei mesi non tradizionalmente estivi, godendo di un turismo per così dire garbato, che anticipa quello estivo sui lidi”.