Lo sviluppatore di Payday 3 si scusa per il silenzio radio e spiega che la prima patch è MIA

Il lancio dello sparatutto cooperativo Payday 3 è andato così male che più persone stanno giocando al suo predecessore di 10 anni su Steam rispetto al suo seguito. Ora, lo sviluppatore Starbreeze si è scusato per la mancanza di comunicazione e ha spiegato il bug nella prima patch di Payday 3.

Il comunicato pubblicato su Twitter inizia così: “Siamo rimasti in silenzio negli ultimi giorni e ci scusiamo per questo”. Sito web del giorno di paga. “Non è facile comunicare quando non possiamo fornire alcun aggiornamento sul grande argomento che tutti stanno pensando in questo momento: quando arriveranno le patch per Payday 3? Nonostante il nostro silenzio, vogliamo assicurarvi che il team sta ancora lavorando su la nostra priorità principale, ovvero ottenere la patch che vi abbiamo promesso e garantire che il nostro processo di patch ci consenta di continuare a pubblicarla a un ritmo costante in futuro.

Starbreeze ha continuato spiegando che la prima patch per Payday 3 è attualmente in fase di test e approvazione con il proprietario di PlayStation Sony e il proprietario di Xbox Microsoft, il che è importante per mantenere la parità tra tutte le piattaforme.

Starbreeze ha affermato che il ritardo era legato alla scoperta di un bug che minacciava di cancellare i progressi del giocatore.

“Il motivo per cui questa prima patch ha richiesto così tanto tempo è perché è molto lunga e complessa, ma la versione breve è che abbiamo scoperto bug critici nella nostra pipeline di aggiornamento poco dopo il rilascio del gioco”, ha affermato Starbreeze. “C’era il rischio significativo che i progressi dei giocatori venissero cancellati se non avessimo affrontato questo problema e non avessimo garantito un solido ambiente di test.”

READ  30 Le migliori recensioni di Felpa Stone Island Uomo testate e qualificate con guida all'acquisto

Starbreeze ha detto che sta cercando di migliorare il sistema di progressione di Payday 3, che i giocatori hanno criticato, “per bilanciare il sistema di sfida e offrire punti negativi per ogni rapina”. Aspettatevi di più su questo presto.

“Una volta che saremo in grado di fornire patch in modo coerente, il team implementerà anche i nostri piani per ulteriori contenuti per il gioco”, ha aggiunto Starbreeze. Gli aggiornamenti gratuiti dei contenuti sono attesi entro la fine dell’anno.

“Ancora una volta ci scusiamo per il nostro silenzio. Vediamo la vostra frustrazione e rabbia e possiamo assicurarvi che questa non è la situazione in cui vogliamo trovarci. Il team sta lavorando duramente su un gioco che sarà supportato negli anni a venire. e rendi Payday 3 il nuovo Criminal Dawn!”

Il lancio di Payday 3 è stato afflitto da problemi del server Il CEO di Starbreeze Tobias Sjögren è stato costretto a scusarsi. “Siamo molto dispiaciuti che le infrastrutture non abbiano retto come previsto e, sebbene sia impossibile prepararsi per ogni scenario, dobbiamo essere in grado di fare meglio”, ha affermato.

A più di un mese dal lancio di Payday 3 avvenuto il 21 settembre, una patch che promette di risolvere questi problemi non è ancora disponibile. Starbreeze si vantava del fatto che Payday 3 avesse 3,1 milioni di giocatori al 2 ottobreMa quel numero è diminuito, almeno su Steam. secondo Steam DBPayday 3 ha attualmente un picco di 3.234 utenti nelle 24 ore, un numero significativamente inferiore ai 36.538 utenti di Payday 2. Il terzo gioco non rientra nemmeno nella lista dei 100 giochi più popolari su Steam, scendendo al di sotto di Cookie Clicker, Bloons TD 6 e Russian Fishing 4. .

READ  In un programma europeo a sostegno dello sviluppo green in Italia, un'azienda di Paphos

Starbreeze ha incolpato il suo partner di matchmaking di terze parti per i problemi del server al momento del lancio Ha affermato che prenderà in considerazione la creazione di una modalità offline (poiché Payday 3 richiede una connessione online costante). “Abbiamo davanti a noi un sacco di lavoro diligente e coerente per riconquistare la fiducia della comunità, ma lavoreremo duro per farlo”, ha detto Sjogren.

Wesley è il redattore delle notizie del Regno Unito di IGN. Puoi trovarlo su Twitter all’indirizzo @wyp100. Puoi contattare Wesley a [email protected] o in via confidenziale a [email protected].

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply