L'Inghilterra batte l'Italia nella partita inaugurale del Campionato Sei Nazioni – altri sport

Questa vittoria ha segnato la fine di una serie di quattro sconfitte consecutive nel turno di apertura del torneo – Reuters

L'Inghilterra si è ripresa da un inizio nervoso, superando un deficit di 17-8 e un disordine difensivo per assicurarsi una vittoria per 27-24 sull'Italia nella partita di apertura del Sei Nazioni a Roma sabato. Questa vittoria ha segnato la fine di una serie di quattro sconfitte consecutive nel turno di apertura del torneo.

L'Italia era in vantaggio per 17-14 all'intervallo e, nonostante una meta nel finale che le è valsa un punto bonus perdente, questa è stata comunque la sua prestazione più competitiva del Sei Nazioni contro l'Inghilterra, l'unica squadra che non ha mai battuto nella competizione.

L'Inghilterra ha impiegato molto tempo per trovare il ritmo e c'erano preoccupazioni per gli errori difensivi. Tuttavia, l'allenatore Steve Borthwick sarà probabilmente soddisfatto della prestazione dei cinque debuttanti, in particolare del migliore in campo, il difensore Ethan Roots.

La rinnovata squadra inglese comprendeva solo 12 dei 23 giocatori che facevano parte della semifinale di Coppa del Mondo persa contro il Sud Africa. Fin dall'inizio sono apparsi disorganizzati, soprattutto in difesa.

D'altro canto, l'Italia, sotto la guida del nuovo allenatore Gonzalo Quesada, che aveva promesso un approccio più realistico dopo un Mondiale deludente, ha mostrato coesione e intelligenza fin dall'inizio.

Tommaso Allan si è portato subito in vantaggio dal dischetto e il passaggio di Lorenzo Canone, nonostante l'obiezione dell'Inghilterra ad essere in avanti, ha preparato Alessandro Garbisi per la meta di apertura. L'Inghilterra ha risposto quando il dinamico Tommy Freeman, mostrando il ritmo incredibile che gli è valso una convocazione in nazionale, ha sfondato e ha aiutato Elliot Daly a segnare.

READ  Pizza dal sapore e colore italiano (mozzarella e prosciutto)

L'Italia ha risposto immediatamente quando la difesa inglese si è trovata in un caos caotico, concedendo spazio ad Allan per correre sotto i pali.

Due rigori di George Ford hanno ridotto il deficit a 17-14 a fine primo tempo, il che è stato piuttosto gradito per l'Inghilterra.

Gli aspiranti favoriti hanno finalmente preso il comando cinque minuti dall'inizio del secondo tempo quando il mediano di mischia Alex Mitchell ha mostrato grande determinazione nel divincolarsi attraverso due contrasti e un touchdown.

Un altro rigore di Ford ha esteso il vantaggio mentre l'Italia ha lottato per prendere qualsiasi tipo di punto d'appoggio contro un'aggressiva difesa dell'Inghilterra.

L'Inghilterra ha introdotto altri due nuovi arrivi nel mediano d'apertura Fin Smith e nel flanker Chandler Cunningham-South. Quando l'esterno Emmanuel Faye-Waboso ha segnato, è stato il gol più segnato dal debutto di Stuart Lancaster nella partita di apertura del Sei Nazioni 2012, quando Owen Farrell vinse la sua prima presenza.

All'Inghilterra è stato assegnato un rigore all'80° minuto che avrebbe potuto prendere per una vittoria per 30-17, ma ha scelto di recuperare ed è stata punita. Ciò ha permesso all'Italia di entrare in campo, con Monte che ha mandato Ioani sulla fascia con alcuni contrasti morbidi per assicurarsi il punto bonus per l'Italia.

L'Inghilterra ospiterà il Galles sabato prossimo, e l'Italia si trova ad affrontare una prospettiva difficile con una trasferta a Dublino domenica per affrontare la favorita del torneo, l'Irlanda, che venerdì ha battuto la Francia 38-17 a Parigi.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply