L’ex capitano Bonucci inizia una battaglia legale contro la Juventus per l’uscita dal club

Foto del file di calcio – Partita internazionale amichevole – Albania vs Italia – Stadio Air Albania, Tirana, Albania – 16 novembre 2022 l’italiano Leonardo Bonucci si riscalda prima della partita REUTERS/Floreon Goga/foto del file Ottenere i diritti di licenza

(Reuters) – Il difensore italiano Leonardo Bonucci intraprenderà un’azione legale contro la sua ex squadra, la Juventus, dopo le notizie di una lite con l’allenatore Massimiliano Allegri che ha portato alla sua recente partenza dal club.

Bonucci (36 anni), che ha trascorso 12 anni a Torino in due periodi, è stato escluso dalla rosa di Allegri per il tour pre-campionato degli Stati Uniti e le amichevoli casalinghe prima della partita d’esordio del campionato italiano il 20 agosto.

Ha accettato di rescindere il suo contratto con la Juventus per facilitare il passaggio all’Union Berlin, squadra della Bundesliga, per la quale ha firmato un contratto di un anno il giorno della scadenza.

Bonucci ha dichiarato in un’intervista a Sport Mediaset pubblicata giovedì: “Ho deciso, dopo tante sofferenze, di intraprendere la strada delle azioni legali contro la Juventus”.

“I miei diritti prevedono che devo allenarmi con la squadra indipendentemente dalla selezione tecnica ed essere in grado di giocare fisicamente durante la stagione successiva.

“Questo non mi ha dato, non mi allenavo più con la squadra. Mi sentivo svuotato da tutto, umiliato, non potevo fare quello che amo di più”.

Bonucci ha detto di non provare rimorso nei confronti della sua ex società e di non cercare una ricompensa economica, e che se vincerà la battaglia legale devolverà l’intero ricavato in beneficenza.

READ  Il nastro rivela che Donald Trump ha fatto pressioni sui funzionari del Michigan affinché non certificassero il voto del 2020, afferma un nuovo rapporto

“Non ho nulla contro la Juventus. La Juventus sono i tifosi, la squadra e i miei ex compagni”, ha detto Bonucci.

“Porto avanti questo caso perché le persone che avrebbero dovuto permettermi di chiudere la mia carriera alla Juventus in modo rispettoso e degno non lo hanno fatto”.

Una prolungata assenza dagli allenamenti ha portato l’Italia a non richiamare Bonucci da parte del nuovo allenatore Luciano Spalletti, che ha informato il difensore della sua decisione in privato prima di ufficializzare la sua rosa.

“Voglio continuare a giocare e dare fastidio a Spalletti con la Nazionale”, ha detto Bonucci.

“La sua telefonata per dirmi che non mi avrebbe convocato per queste ultime partite… è stato un gesto che ho apprezzato molto, perché dimostrava la sua profondità umana e la sua sincerità.

“Non ho fatto un pre-campionato vero e proprio e lui non poteva convocarmi nella Nazionale azzurra. Me lo aspettavo, non sono uno stupido. Ma sento la maglia della Nazionale sulla pelle come una Juventus maglietta. Lo farò.” Tutto quello che posso indossare.”

Bonucci ha aggiunto che le sue speranze sono di tornare un giorno alla Juventus da allenatore.

“Quando decido di iniziare ad allenarmi ho ben in mente il mio percorso”, ha detto.

“Certo, quando diventerò allenatore della Juventus, lui non sarà l’allenatore attuale, e magari ci sarà modo, un giorno, di riabbracciare i tifosi, di accoglierli e di far loro capire quanto sia importante per me la Juventus. Uno di oggi che non sento mio.”

La Juventus non è stata immediatamente raggiunta per un commento.

Segnalato da Anita Kobylinska a Danzica, e

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply