Le forze armate greche hanno partecipato alla più grande esercitazione della NATO per operazioni di armi nucleari

In Manovre aeree multinazionali “Standing Back 2023”, svoltosi sotto la supervisione del Comandante supremo alleato in Europa (SACEUR), generale Christopher J. Cavoli dal 16 al 26 ottobre, Greca Forze armateSecondo l’annuncio di oggi Geetha.

L’esercitazione LIVEX (Esercitazione dal vivo) è la più grande esercitazione della NATO focalizzata su operazioni di armi nucleari e mira ad addestrare procedure per il riposizionamento di velivoli a doppia capacità (DCA) ad alta prontezza (HR) in basi selezionate, nonché procedure per supportare operazioni di armi nucleari con Aerei convenzionali (supporto alle operazioni nucleari con tattiche aeree convenzionali – SNOWCAT).

F-16 greci nell’esercitazione aerea multinazionale “Steadfast Noon 2023” (Foto: geetha.mil.gr)

Secondo Getha, l’esercitazione si è svolta nelle basi aeree italiane di Aviano, Gedi, Trapani e Gioia del Colle, e la Grecia vi ha partecipato con 3 aerei. F16 e il relativo personale di supporto forze aereenonché un ufficiale di collegamento (LNO) tra il personale che ha condotto l’esercitazione presso la base aerea di Aviano, mentre in totale hanno partecipato personale e velivoli provenienti da 13 paesi della coalizione.

F-16 greci nell’esercitazione aerea multinazionale “Steadfast Noon 2023” (Foto: geetha.mil.gr)

La dichiarazione aggiunge che la partecipazione delle forze armate all’esercitazione ha contribuito ad aumentare il livello di prontezza operativa e capacità di combattimento, nonché ad aumentare il livello di prontezza al combattimento. Sinergia militare multilivello delle forze armate in un contesto alleato.

READ  Summit Africa-Italia | Il presidente Macky Sall auspica una nuova era di cooperazione

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply