Le Brigate Al-Qassam consegnano alla Croce Rossa 13 detenuti israeliani, 3 tailandesi e russi | Notizia

|

Le Brigate Al-Qassam, l’ala militare del Movimento di resistenza islamica (Hamas), hanno dichiarato di aver consegnato domenica sera alla Croce Rossa 13 detenuti israeliani e 3 detenuti tailandesi e russi nell’ambito della terza fase dello scambio di prigionieri nel quadro della tregua umanitaria.

Secondo il portavoce del ministero degli Esteri del Qatar, Majed Al-Ansari, oggi è previsto il rilascio di 39 civili palestinesi in cambio del rilascio di 13 detenuti israeliani da Gaza nell’ambito dell’accordo di scambio tra Hamas e Israele, oltre a un detenuto con cittadinanza russa. e 3 tailandesi al di fuori del quadro dell’accordo.

A sua volta, il Canale 12 israeliano ha detto che la Croce Rossa ha consegnato i detenuti rilasciati all’esercito israeliano, e che erano diretti a un valico vicino al Kibbutz Be’eri.

Il portavoce dell’esercito di occupazione israeliano Daniel Hagari ha detto che 14 israeliani e 3 stranieri detenuti a Gaza sono stati trasferiti alla Croce Rossa.

La radio dell’esercito israeliano ha confermato che il processo di accoglienza del terzo gruppo di detenuti ha avuto luogo per la prima volta nel nord della Striscia di Gaza.

Secondo la TASS, il ministero degli Esteri russo ha affermato che Hamas ha rilasciato un detenuto con passaporto russo dopo accordi diretti con esso.

luogo di consegna

Da parte sua, il corrispondente di Al Jazeera a Tel Aviv, Elias Karam, ha affermato che la radio dell’esercito israeliano ha confermato che la consegna dei detenuti israeliani alla Croce Rossa è avvenuta nel nord della Striscia di Gaza e non nella zona di Rafah, nel sud della Striscia.

READ  Rapporto dell'astrobiologo Dale Andersen sullo stato dell'Antartide: 15 novembre 2023: ancora maltempo sul lago Untersee

Ha aggiunto che forse ciò che spiega questo è che questo gruppo proviene dalla città di Kfar Azza, di fronte al nord di Gaza, e questo significa che i detenuti israeliani sono presenti in vari luoghi all’interno della Striscia di Gaza.

Secondo il corrispondente di Al Jazeera a Gaza, Hisham Zaqout, la consegna dei detenuti israeliani a Gaza City ha avuto luogo.

Zaqout ha detto: “L’operazione di terra e il bombardamento aereo israeliano si sono concentrati in gran parte sulla città di Gaza, eppure Al-Qassam è riuscito a preservare i prigionieri”.

A Washington, il consigliere per la sicurezza nazionale statunitense Jake Sullivan ha dichiarato alla NBC News di ritenere che uno dei tre americani detenuti da Hamas sarà rilasciato domenica nell’ambito del terzo scambio di prigionieri tra il movimento e Israele.

Prigionieri palestinesi

Per quanto riguarda i prigionieri palestinesi, la Commissione per gli affari degli ex prigionieri (governativa) e il Club dei prigionieri palestinesi (non governativo) hanno annunciato i nomi del terzo gruppo di prigionieri palestinesi che sarà rilasciato domenica sera.

Secondo una dichiarazione congiunta, tutti i nomi sulla lista sono solo bambini prigionieri, e sono 39, di cui 21 da Gerusalemme, uno dalla città di Rafah nella Striscia di Gaza, e il resto è distribuito tra i governatorati della Cisgiordania. .

A sua volta, il canale israeliano 13 ha riferito che il servizio penitenziario israeliano ha ricevuto un elenco dei nomi dei 39 prigionieri che saranno rilasciati oggi, in preparazione dell’inizio delle procedure per consegnarli alla Croce Rossa.

Gli sforzi di mediazione del Qatar – in collaborazione con Egitto e Stati Uniti – sono riusciti a raggiungere un accordo di tregua umanitaria a Gaza, che durerà 4 giorni e potrà essere prorogato, e che è iniziato l’altro ieri, venerdì.

READ  30 Le migliori recensioni di Bilancia Professionale Per Alimenti testate e qualificate con guida all'acquisto

Nella prima fase, Hamas ha rilasciato 13 donne e bambini israeliani da essa detenuti, mentre 39 donne e bambini catturati hanno lasciato le prigioni dell’occupazione israeliana.

Nel secondo lotto, Hamas ha rilasciato, nella tarda serata di ieri, sabato, 13 donne e bambini israeliani, oltre a 4 tailandesi fuori dall’accordo, mentre le autorità di occupazione hanno rilasciato 6 delle sue prigioniere più anziane e 33 bambini.

L’accordo prevede lo scambio di 50 donne e bambini civili israeliani detenuti nella Striscia di Gaza, in cambio del rilascio di un certo numero di donne e bambini palestinesi rinchiusi nelle carceri israeliane e consentirà inoltre l’ingresso di un maggior numero di convogli umanitari. e aiuti umanitari, compreso il carburante stanziato per le esigenze umanitarie.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply