Premetto fin da subito che sono sempre stato appassionato di birre ignoranti; cioè, per i meno esperti, quelle varietà di birra super-economiche con un caratteristico sapore di metalli che si possono comprare al discount o nei negozietti “paki” in centro. Non abitando a Ferrara decido così di fare il tour dei discount del paese, ovvero Lidl, EuroSpin e Dpiù e comprare una lattina di birra da 500 ml per ogni varietà che trovo, purché costino meno di 1 Euro: tornerò a casa con 17 diverse birre, una più ignorante dell’altra.
La sera stessa, in compagnia degli altri collaboratori del nostro blog, abbiamo seriamente compromesso la salute dei nostri fegati, ma ne è valsa la pena.
L’Arsenale.
Troverete, in ordine:

  • Recensioni delle birre
  • Tabella delle valutazioni e descrizione dei giudici
  • Oscar della serata

Recensioni

EUROSPIN
BEST BRAU LAGER
Costo lattina: 0.55€
Gradazione alcolica: 5% Vol
Presenta un logo molto araldico, piuttosto tamarreggiante anche se il simbolino con le due B è pura magia. Sono state riscontrate difficoltà nell’apertura. La schiuma è molto brutta, non presenta bollicine e il sapore è pressochè nullo.
Voto medio: 1.25
 
 
BEST BRAU STRONG
Costo lattina: 0.75€
Gradazione alcolica: 8.3% Vol
Il logo è abbastanza figo anche se noi ci vediamo un bel plagio a quello della HB di Monaco, l’estetica della lattina non è male. Una volta versata, la quantità di schiuma è veramente poca, vengono percepiti odori di funghi e origano (non chiedeteci perché, ma tra di noi c’era un mezzo somelier). Il gusto non è malvagio per una birra così alcolica, potrebbe essere un’ottima compagna per una serata ignorante in centro.
Voto medio: 5.39
 
 
DONNER PILS
Costo lattina: 0.45€
Gradazione alcolica: 3.5% Vol
La lattina è veramente orrenda, il nome ricorda il Doner Kebab e per questo suscita grande successo tra i giudici. Assenza totale di sapori e odori, anche se dichiarata dalla lattina stessa che si definisce “leggera”. Apprezziamo la coerenza.
Voto medio: 1.93
 
 
KENNER
Costo lattina: 0.65€
Gradazione alcolica: 5% Vol
“Prodotto secondo la legge di purezza del 1516” è la scritta che sovrasta la lattina, come non crederci? Il logo con il frate spacca, lo sfondo invece fa cagare, YO!
La schiuma è ben compatta, il sapore è abbastanza buono, tipico da birra leggera. Nota positiva: sa di birra.
Voto medio:5.94
DPIU’
OBER BURGER
Costo lattina: 0.55€
Gradazione alcolica: 4.2% Vol
La lattina è bruttissima. La schiuma non è malvagia, il primo odore percepito è quello del gasolio. Il gusto ricorda l’acqua frizzante. Veramente incolore.
Voto medio: 3.57
 
 
DRACHENTURM LAGER
Costo lattina: 0.69€
Gradazione alcolica: 5% Vol
La lattina presenta colori sgargianti e un piccolo drago. Bella schiuma e bel colore, odore però pessimo. Sapore nella media di una lager ignorante.
Voto medio: 5.81
 
 
DRACHENTURM EXTRA STRONG
Costo lattina: 0.89€
Gradazione alcolica: 8.5% Vol
Lattina piuttosto pacchiana ma con colori nella media, riscontrate difficoltà all’apertura.
Poca schiuma, in netta prevalenza il sapore dell’alcol, anche se sono state riscontrate parvenze di liquirizia.
Voto medio: 3.29
 
 
DRACHENTURM SUPER STRONG
Costo lattina: 0.89€
Gradazione alcolica: 12% Vol
Lattina altamente pacchiana, presenta castelli e draghi con una colorazione in prevalenza dorata, papponeggia. Ci colpisce la scritta “Original Beer” (rispetto a cosa?). Odore veramente pesante da sopportare, colore definito “Giallo Simpson”, sapore esclusivamente di alcol.
Voto medio: ε/14 (per chi non mastica un po’ di matematica, cioè il 99.9% dei lettori, è una quantità molto, ma molto piccola)
ROGER
Costo lattina: 0.45€
Gradazione alcolica: 3% Vol
La lattina assomiglia ad una brutta imitazione della Coca Cola, a qualcuno di noi ricorda qualcosa di sovietico, ad altri i pirati (il tasso alcolemico era già alto). Nessun odore, schiuma nella media per una birra ignorante. Il gusto ricorda quello dell’acqua, forse un po’ più saporita. Totale assenza di gas.
Voto medio: 1.77
 
 
AC/DC
Costo lattina: 0.99€
Gradazione alcolica: 5% Vol
Accolta da un vero e proprio boato, presenta un’estetica molto tamarra con il logo della band e alcune frasi a caso che fanno molto Rock n’ Roll come “German Beer Australian Hard Rock” e “Rock or Bust”. La lattina contiene 568 ml di birra (non stiamo scherzando). La birra è talmente rock che esce da sola, senza aprire la lattina. Bella schiuma, bell’odore e buon sapore.
Unica pecca: ci domandiamo come mai non ci sia il disegno di una chitarra.
Voto medio: 7.71
 
 
MIXERY
Costo lattina: 0.79€
Gradazione alcolica: 5% Vol
Fermi tutti, siamo davanti ad un vero e proprio mostro creato in laboratorio da scienziati pazzi (uno di noi sostiene che l’inventore della Mixery si sia poi suicidato). L’idea di unire alcol ad un energy drink è qualcosa di incredibile, è come fare sonniferi alla caffeina o barrette dietetiche allo strutto. La Mixery risulta un mischione di birra e energy drink modello Red Bull. La lattina è supersboronissima e presenta anche errori grammaticali. Solo annusando il liquido si percepisce che è qualcosa che fa estremamente male al corpo. Il sapore è quello dolciastro e frizzantino degli energy drink con un retrogusto di birra, peggiora nel tempo arrivando ad assomigliare al sapone. Probabilmente crea anche dipendenza perché alcuni di noi l’hanno perfino voluta finire.
Voto medio: 4.93
LIDL
VELTINS
Costo lattina: 0.69€
Gradazione alcolica: 4.8% Vol
Il marchio è piuttosto famoso e quasi imborghesito, giurerei di averlo anche visto come sponsor in una partita di calcio di qualche anno fa forse della Bundesliga. La lattina è sobria e senza troppe pretese, una birra matura che non ha niente da dimostrare. Assenza di gas ma il sapore non è malvagio, ma dal nome ci si aspettava di meglio.
Voto medio: 3.79
 
 
PERLENBACHER HEFE-WEIZEN
Costo lattina: 0.59€
Gradazione alcolica: 5% Vol
L’etichetta presenta caratteri Danteschi, ma non è bruttissima. Sapore, odore e schiuma tipici di una Weizen nella media senza troppe particolarità. Dopo aver bevuto litri di merda questa birra ci delizia il palato.
Voto medio: 8.24
 
 
PERLENBACHER STRONG
Costo lattina: 0.75€
Gradazione alcolica: 7.9% Vol
Bella estetica, il leone ricorda quello della Fossa della Fortitudo e non capiamo quale sia il suo significato. Schiuma inesistente, odore da fonderia, sapore monopolizzato dall’alcol.
Voto medio: 3.09
 
 
GRAFENWALDER PILS
Costo lattina: 0.59€
Gradazione alcolica: 4.9% Vol
La scritta “Contiene Birra” ci emoziona fin da subito, così come il fatto che, seguendo ciò che c’è scritto, solo le donne in gravidanza non possono bere alla guida. Fa un po’ poca schiuma per essere una pils, buoni retrogusti.
Voto medio: 3.81
 
 
GRAFENWALDER RADLER
Costo lattina: 0.59€
Gradazione alcolica: 2.5% Vol
L’estetica è carina, bella schiuma, gusto notevole anche se non sa di birra ma ha il suo perchè. Nota positiva: il limone sa di limone e non di detersivo come ci aspettavamo. Ideale da bere in spiaggia mentre si rischia una denuncia per stalking.
Voto medio: 6.10
 
 
FINKBRAU
Costo lattina: 0.55€
Gradazione alcolica: 4.7% Vol
Ammetto di essere legato sentimentalmente a questa birra ormai da diversi anni, ma chi non lo è tra i fans delle birre ignoranti? La grafica è stata rinnovata non troppo tempo fa, lo scudo FB ci ricorda quello di una squadra di calcio di Serie D. Il sapore è classico da alluminio con qualche nota di cenere. Un nome una garanzia, compagna di tante serate e concerti.

 

Voto medio: 6,10


Tabella delle valutazioni e descrizione dei giudici

Per motivi legati alla privacy (sarà vero?) non possiamo pubblicare i veri nomi dei giudici, perciò li sostituiamo con i nomi di alcuni atleti italiani che hanno segnato la nostra adolescenza.
Gianmarco Pozzecco
Il giudice biologo, capace grazie ai suoi studi di riconoscere tutti i tipi di urina delle diverse specie animali, è stato molto utile in questa degustazione di “birre”. Lasciamo intendere a Voi il perchè.
Marco Pantani
Ingegnere meccanico, abile scaraffatore di birre, è riuscito con maestria a far comparir la schiuma in praticamente tutte le nostre “birre”. Impresa non da poco.
Luigi Mastrangelo
Non poteva mancare, nel nostro team, un giudice agronomo, per riuscir a riconoscere le svariate tipologie di luppolo, anche dove non c’era. Ha anche una piccola esperienza da somelier.
Francesco Totti
Giudice sociologo, senza alcun dubbio il più affidabile, è riuscito ad andare oltre alle apparenze del gusto orribile delle “birre”, riuscendosi a soffermarsi su ciò che veramente era importante: l’artisticità della latta.
Massimiliano Rosolino
Ingegnere ambientale, prossimo ad un corso di ecologia marina, ha tratto di certo insegnamenti su ciò che veramente inquina le nostre acque: le urine di chi ha bevuto troppa “birra” di questo tipo.
Yuri Chechi
Il chimico, indiscusso cultore delle molecole in ogni loro forma, ha potuto deliziarsi il palato con tutti quegli aggregati di particelle simili a quelli studiati all’università, quali AsO(OH)3, altrimenti noto come arsenico, o CN−, il cianuro.
Stefano Baldini
Il giudice silenzioso, assapora con concentrazione ogni intruglio sottopostogli, senza farsi ingannare da futili dettagli, quali le imprecazioni degli altri giudici che avevano gustato le “birre” prima di lui.
 
Oscar della serata
 
Quantità più assurda di millilitri: AC/DC
Maggior impatto sui giudici: MIXERY
Gran Premio Ignoranza: MIXERY
Latta più bella: PERLENBACHER STRONG
Più distruttiva: DRACHENTURM SUPER STRONG
Più insulsa: OBER BURGER
Logo più bello: KENNER
Nome più bello: DONNER
Più tamarra: AC/DC
Latta più brutta: OBER BURGER
Gran Premio Mal di Testa: DRACHENTURM SUPER STRONG
Gran Premio Imbevibilità: DRACHENTURM SUPER STRONG
Miglior rapporto qualità/prezzo: PERLENBACHER WEISSE
Premio alla carriera: FINKBRAU
 Prima lattina finita: MIXERY
Ringrazio tutti per la lettura e ricordo che volendo potete seguirci, per leggere altri nostri articoli, sulla nostra pagina Facebook “L’Autostrada del Re Sole” o direttamente sul blog.