La NASA risolve il mistero dei nuovi detriti su Marte

Detriti lontani dal luogo di atterraggio

Due anni dopo l’inizio della missione e un anno dopo l’atterraggio del rover Perseverance su Marte, la NASA trova regolarmente detriti provenienti dalla Terra. Questa volta, alcuni dei detriti hanno lasciato i ricercatori a grattarsi la testa, ma il mistero sembra essere stato risolto.

Il rover Perseverance e l’elicottero Ingenuity cercano segni di vita antica su Marte. Durante la missione, incontrano spesso detriti creati a seguito del loro arrivo sul pianeta. L’8 agosto 2022, la NASA ha pubblicato un post sul blog con diverse immagini. Le immagini mostrano un paracadute e una sezione di coda di un proiettile situato a circa 1 km dal sito di atterraggio di Perseverance e dal carrello di atterraggio (EDL) scartato durante l’atterraggio del 18 febbraio 2021. .

Qual è la natura dei rifiuti?

Tuttavia, la NASA sottolinea che la scoperta va oltre. Alcuni mesi fa, i ricercatori hanno scoperto detriti luminosi in un’immagine scattata dalla telecamera Mastcam-Z della navicella spaziale. I detriti contenevano materiali che i ricercatori non potevano identificare finché la navicella spaziale non raggiunse l’area di Hogwallow Flats. . A circa 2 chilometri dal sito, la navicella spaziale ha inviato un’immagine panoramica a 360 gradi ad alta risoluzione che ha consentito una maggiore comprensione dei detriti.

Il materiale lucido si è rivelato essere un materiale isolante multistrato (MLI) appartenuto probabilmente a una gru aerea. I ricercatori hanno attribuito questo agli scudi termici della navicella, che sono realizzati in alluminio perforato Kapton (PAK) o Mylar, che hanno un aspetto lucido nelle immagini. Ulteriori immagini scattate da Perseverance hanno rivelato altri detriti, come un pezzo di rete di Dacron, che fa anche parte degli scudi termici. Ciò ha risolto il mistero che circonda la natura dei detriti, ma la NASA ancora non sa come i detriti siano arrivati ​​​​così lontano dal sito di atterraggio. L’energia derivante dall’impatto potrebbe aver spazzato via il materiale o forse è stato trasportato dal vento.

READ  La NASA ha avuto la possibilità di vedere come si formano i pianeti accanto al nuovo sole

Il fenomeno del naufragio della Electricité du Liban Corporation

Tieni presente che i relitti EDL sono comuni per questo tipo di missione. Questo è stato anche il caso della navicella spaziale Curiosity. La NASA ha dichiarato che continuerà a catalogare questi oggetti man mano che verranno scoperti. Inoltre, è probabile che in futuro, con l’avanzamento della tecnologia delle telecamere, le future missioni saranno in grado di rilevare i detriti più facilmente. Tuttavia, queste missioni dovranno sempre più essere prese in considerazione l’impatto della progettazione degli strumenti su Marte.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply