La NASA cattura le eruzioni sul Sole, emettendo una potente coppia di brillamenti solari

Questa settimana il Sole ha scatenato un brillamento solare di classe X.

La NASA condivide regolarmente immagini straordinarie del nostro universo, lasciando sbalorditi gli appassionati di spazio. I social media della NASA sono una miniera di tesori per coloro che amano guardare video educativi e splendide foto che mostrano la Terra e lo spazio. Ora, nel suo ultimo post, l’agenzia spaziale ha deliziato i suoi follower su Instagram con due GIF (Graphics Interchange Format) che hanno catturato il momento in cui il Sole ha scatenato due potenti eruzioni solari. Questi due lampi attivi sono scoppiati il ​​7 maggio e nelle prime ore dell’8 maggio da macchie solari identificate come AR3663 e AR3664.

“Crea un anello e tira, e il tuo sole apparirà fantastico! Nella tarda notte del 7 maggio e nelle prime ore dell’8 maggio, il sole ha scatenato questa potente coppia di eruzioni solari. Questi due lampi energetici danzano l’uno con l’altro.” Gli anelli sono stati catturati dal Solar Dynamics Observatory Goddard della NASA, che ha sempre gli occhi puntati sul sole”, ha scritto la NASA nella didascalia del post.

Dai un’occhiata qui sotto:

“Il Sole, come la maggior parte delle persone energiche, non è un raggio costante di luce solare. Passa costantemente attraverso periodi di attività più alta e più bassa. Un’attività elevata può portare a questi brillamenti solari o massicce esplosioni di energia emanate dal Sole.” Ha scritto la NASA.

Secondo l’agenzia spaziale, questa settimana il Sole ha scatenato un brillamento solare di classe X. Le GIF mostrano i drammatici lampi di anelli aggrovigliati che saltano dalla superficie del Sole.

READ  Dove andare in Italia? Città da vedere

Vale la pena notare che i brillamenti solari si verificano quando forti campi magnetici dentro e attorno al Sole vengono ricollegati. Si creano quando l’energia magnetica si accumula nell’atmosfera solare e viene rilasciata.

I brillamenti solari possono essere classificati in base alla loro intensità. I più forti di questi brillamenti – come il recente evento – sono conosciuti come “Classe X”, mentre i più deboli sono classificati come “Classe A”. All’interno di ciascuna categoria, i brillamenti solari vengono anche classificati utilizzando una scala di magnitudo più dettagliata che va da 1 a 9.

Leggi anche | Uno studio ha scoperto che l’odore del cibo cotto può inquinare l’aria che respiri

“Il numero di brillamenti solari aumenta ogni 11 anni circa intorno a quello che viene chiamato massimo solare. Gli scienziati si aspettano che l’attività del Sole aumenti man mano che ci avviciniamo al massimo solare, e finora quest’anno ci sono stati 13 brillamenti solari di classe X.” spiegare.

I brillamenti solari di per sé non influiscono negativamente sugli esseri umani, possono solo causare la distruzione della tecnologia a causa del rilascio di energia magnetica. Secondo l’agenzia spaziale: “Quando diretti verso la Terra, i brillamenti più forti possono disturbare i satelliti, i segnali GPS e le comunicazioni radio. Per questo motivo, molti strumenti spaziali e terrestri stanno monitorando i potenziali impatti”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply