La maglietta con i simboli della vergogna, che macchiò anche Batistuta, oggi ha un valore astronomico

7 dicembre 2023 | 11:09

Lamentele e lamentele non sono reazioni insolite alla presentazione della maglia di una squadra.

Soprattutto nei casi di manifestazioni alternative (che spesso diventano oggetto di sperimentazione), l’insoddisfazione della folla è rara.

Ma una cosa è non apprezzare il disegno o il colore della maglia della squadra che tifi, un'altra cosa è vederci sopra simboli politici (e anche nazisti).

Allora sei davvero arrabbiato.

Si creano delle situazioni, come il piccolo caos accaduto alla Fiorentina nella stagione 1992-93:

Per via della maglia più controversa della storia del calcio italiano!

La rabbia dei tifosi: La maglia con i simboli infamanti che macchiarono anche Batistuta, oggi ha un valore astronomico

Progettato da Lotto, il tema delle partite in trasferta non sembrava sospetto a prima vista.

Tuttavia, basta guardare da vicino il disegno sul petto, sulle spalle e sulle maniche per vedere qualcosa di esasperante:

Era pieno di piccole svastiche sparse qua e là!

La rabbia dei tifosi: La maglia con i simboli infamanti che macchiarono anche Batistuta, oggi ha un valore astronomico

Quindi potrebbe esserci voluto un po' di tempo e sono riuscito a indossarlo in 4 abbinamenti, ma il simbolo irritante è stato individuato.

A dicembre c'è stato un forte feedback da parte dei tifosi della squadra.

Dopotutto, da allora lo scetticismo è stato enorme, soprattutto in Italia (dove i programmi sono spesso legati a posizioni politiche estreme).

In qualche modo, sotto la pressione delle accuse secondo cui si era trattato di una mossa deliberata, la dirigenza è stata costretta ad abbandonare ufficialmente la maglia.

“La Fiorentina e l'azienda di abbigliamento Lotto tengono a sottolineare che l'impatto visivo (della svastica) è solo una questione di fortuna”, si legge nel comunicato.

La rabbia dei tifosi: La maglia con i simboli infamanti che macchiarono anche Batistuta, oggi ha un valore astronomico

Dopotutto, non solo la skin in questione è stata sostituita con un'altra (completamente diversa), ma è stata anche ritirata dalle vendite.

READ  Cinque anni di siccità hanno colpito negativamente l’Africa orientale

Per quanto riguarda i fan che l'hanno comprato senza scoprire il miyasa, l'hanno bruciato o gettato nella spazzatura.

Una caratteristica della rarità acquisita successivamente da questa maglietta è che è diventata un ritrovamento prezioso per i collezionisti.

Una volta che arriva nelle mani di un collezionista (come il britannico Tim Beddoe), può essere venduto per una somma astronomica.

La rabbia dei tifosi: La maglia con i simboli infamanti che macchiarono anche Batistuta, oggi ha un valore astronomico

La cosa terribile è che la svastica non ha macchiato (neppure temporaneamente) la maglia della Fiorentina.

L'importante(?) è che ha anche dimostrato la sua competitività… mannaggia alla squadra!

Perché “Violins” aveva materiale molto buono, con nomi come Gabriel Batistuta e Brian Laudrup.

Hanno iniziato la stagione con solo tre sconfitte in 13 partite.

Tuttavia, dopo la debacle della maglia, hanno perso 9 delle 21 partite successive.

Hanno cambiato quattro allenatori in totale durante la stagione.

In campionato hanno raccolto appena 30 punti.

Finisce alle 16IL Centro, sono andati sotto per differenza reti!

Ha fatto arrabbiare i tifosi: la maglia con i simboli vergognosi che hanno macchiato anche Batistuta, oggi ha un valore astronomico

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply