Italia: una madre ha portato in tribunale i suoi figli quarantenni per costringerli a lasciare la casa

Uomo serio seduto sul divano

La percentuale di adulti italiani che vivono ancora con i genitori è elevata da tempo, con una madre che ha dovuto adottare misure drastiche, incluso andare in tribunale dopo che i suoi due figli – entrambi sulla quarantina – si sono rifiutati di lasciare le loro case.

La donna, 75 anni, originaria di Pavia, era stanca di mantenere i suoi due figli, di 40 e 42 anni, e ha cercato più volte di convincerli a trovare una vita più indipendente, soprattutto perché entrambi avevano un lavoro. “Ma nessuno dei due voleva saperlo”, ha detto, secondo quanto riportato dal quotidiano locale La Provincia Pavese.

La madre era anche turbata dal mancato contributo dei suoi figli alle spese o ai lavori domestici e li descriveva come “parassiti”, secondo il dossier. Così li portò in tribunale, dove un giudice si schierò dalla sua parte e alla fine emise un ordine di sfratto contro i due uomini.

Il giudice ha affermato nella sua sentenza che la vita domestica degli uomini era inizialmente giustificata a causa dell'”obbligo dei genitori di mantenerli”, ma non era più giustificata perché avevano più di 40 anni. Gli uomini hanno tempo fino al 18 dicembre per agire.

READ  Utilizzo computer a partire da Windows 95 e non capisco cosa sta succedendo a questo computer

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply