Israele possiede misteriosi missili balistici F-16, che ha utilizzato per colpire l’Iran

Dopo che l’IDF ha lanciato un attacco missilistico sul territorio iraniano il 18 aprile 2024 in risposta a un attacco su larga scala contro lo stesso Israele nella notte del 14 aprile di quest’anno, in Iraq sono stati scoperti frammenti di missili sconosciuti. Non c’è dubbio che questo missile sia israeliano, ma questo era l’unico punto chiaro in questa storia.

Perché in realtà nessuno aveva idea di che tipo di missile fosse, quale funzione avrebbe dovuto svolgere e quindi come valutare l'efficacia dell'applicazione. Forse è proprio questo il momento in cui l’emergere di dati aggiuntivi non farà altro che aumentare il velo di segretezza che circonda l’arsenale missilistico israeliano.

Leggi anche: Durante la Guerra Fredda, gli Stati Uniti disponevano del drone supersonico D-21, che in Cina fu trasformato nel WZ-8.

In questo caso, come hanno scritto gli autori del portale “War Zone”, ci sono prove di base: sugli scafi di questi missili sono visibili i punti di sospensione degli aerei, e quindi possiamo parlare di mezzi di distruzione aerea.

La prima opzione che mi viene in mente è che in questo episodio avrebbero potuto essere usati i Rampage Air Missiles, conosciuti anche come EXTRA, adattati per adattarsi a un F-16. Il presupposto è logico, perché ci sono dati sulla presenza di un simile missile nell'arsenale dell'IDF, le sue caratteristiche sono note e ci sono anche dati sulla fornitura di “Rampage” per l'esportazione in India.

Tuttavia, se dai un'occhiata più da vicino al corpo di questo missile, puoi vedere le differenze nell'aspetto rispetto allo stesso missile. Pertanto, dovrebbero essere prese in considerazione altre possibili opzioni.

READ  Il Giappone potrebbe diventare il terzo paese a sbarcare sulla Luna nel ventunesimo secolo
L'arsenale missilistico israeliano, grafico del CSIS basato su dati disponibili al pubblico

Ad esempio, gli autori del libro “War Zone” ammettono che Israele in questa storia potrebbe utilizzare il missile aereo ROCKS, creato per l'F-16 basato sulla famiglia di missili balistici Sparrow.

Ma i dati sulle rocce stesse sono limitati a un livello tale che esiste una sola immagine di questo missile di dominio pubblico e le sue caratteristiche rimangono segrete.

L'unica foto pubblicamente disponibile di un missile ROCKS, scattata dall'aeronautica israeliana

Un’altra opzione da considerare è che in questo episodio Israele abbia utilizzato un missile mirato creato dallo stesso passero. Prodotti simili erano stati precedentemente utilizzati dall'IDF per testare i sistemi di difesa missilistica, e in questa storia potrebbero essere utilizzati anche per distrarre i sistemi di difesa aerea iraniani sul territorio dello stesso Iraq.

Se non prendiamo in considerazione la versione con un missile “esca”, allora questa opzione potrebbe essere del tutto possibile: lo stesso Israele in questo caso potrebbe semplicemente cercare di dimostrare l'ampiezza del suo arsenale missilistico, riducendo l'impatto diretto sull'Iran. Se l’ipotesi è corretta, risulta che l’esercito israeliano ha raggiunto il suo obiettivo in questa storia.

Prendi di mira i missili della famiglia Sparrow

Leggi anche: La Lituania trasferisce l'aereo L-39ZA “Albatross” all'Ucraina, il che la rende speciale



We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply