Israele attacca nuovamente Jabalia

700 persone morirono in 24 ore
Lo ha rivelato il Dipartimento di informazione di Gaza

Khan Yunis (Striscia di Gaza): continuano gli attacchi israeliani a Gaza. Domenica le bombe sono cadute nuovamente sul campo profughi di Jabalia. Funzionari locali hanno affermato che questo attacco ha portato alla distruzione delle case residenziali nel campo, uccidendo dozzine di persone e intrappolandone molte sotto le macerie. Questo è il secondo attacco a Jabalia negli ultimi tre giorni. D’altra parte, secondo il Dipartimento dei media di Gaza, 700 palestinesi sono stati martirizzati negli attacchi israeliani nelle ultime 24 ore. Israele ha rivolto la sua attenzione al sud di Gaza dopo il cessate il fuoco. Khan Yunis, la seconda città più grande di Gaza, è stata particolarmente presa di mira. Si sospetta che in quella città si nascondano i principali leader di Hamas. Questo è il motivo per cui Khan invia costantemente avvertimenti alle persone lanciando volantini che avvertono di lasciare Yunus immediatamente. Di conseguenza, molte persone si stanno dirigendo verso Rafah.

Abbiamo trovato 800 tunnel

Domenica Israele ha annunciato di aver scoperto più di 800 tunnel utilizzati dagli attivisti di Hamas a Gaza. A questo proposito furono distrutti circa 500 tunnel. Ha detto che ci sono molti tunnel sotto case residenziali, istituti scolastici, moschee e stadi sportivi. Ha aggiunto che in alcune di esse sono state sequestrate armi di Hamas.

Scontri tra manifestanti per le strade di Parigi

I residui della guerra israelo-palestinese colpiscono la Francia. Un manifestante ha aggredito alcune persone con un coltello per le strade di Parigi. Un tedesco è stato ucciso in questi attacchi e altri due sono rimasti gravemente feriti. Il ministro degli Interni Gerald Darmanin ha rivelato che gli imputati hanno compiuto gli attacchi perché ritenevano che in Palestina stessero morendo dei musulmani. Ha anche accusato la Francia di complicità nella guerra. Cittadino francese, ha trascorso quattro anni in prigione per vari reati. È stato rilasciato nel 2020 ed è sottoposto a cure psichiatriche sotto il controllo della polizia.

READ  NLB ora consente il pagamento tramite Apple Pay

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply