Il telescopio ha catturato un’immagine satellitare di Giove con tracce di un’eruzione vulcanica

Grazie alla sua risoluzione, all’ottica adattiva e agli strumenti avanzati, il Large Binocular Telescope (LBT) sul Monte Graham in Arizona ha ottenuto un’immagine della luna di Giove, Io. Questa è l’immagine con la risoluzione più alta mai catturata da uno strumento a terra.

Le immagini hanno rivelato caratteristiche superficiali fino a 80 chilometri di dimensione. La risoluzione spaziale era precedentemente riservata ai veicoli spaziali. Queste missioni includono la missione Juno della NASA, che ha catturato alcune delle immagini più straordinarie dei vulcani di Io. Queste immagini sono state catturate grazie al nuovo strumento SHARK-VIS dell’LBT e al sistema di ottica adattiva del telescopio. In Articoli “Osservando l’ascesa di Io mediante la deposizione di pennacchi utilizzando l’ottica adattiva terrestre nella gamma di lunghezze d’onda visibili utilizzando LBT SHARK-VIS (GRL)” Gli astrofisici americani hanno pubblicato una foto dell’oggetto spaziale.

Gli scienziati hanno utilizzato la telecamera SHARK-VIS montata sull’LBT per catturare il satellite di Giove Io. È uno strumento ottico di imaging coronale ad alto contrasto progettato e realizzato presso l’Osservatorio Astronomico INAF di Roma.

L’immagine SHARK-VIS era così ricca di dettagli che ha permesso ai ricercatori di mappare l’area intorno al vulcano Pele, situato nell’emisfero australe vicino all’equatore (e che prende il nome dal dio hawaiano associato al fuoco e ai vulcani). La foto mostra la deposizione del pennacchio formatosi a seguito dell’eruzione del vicino vulcano Pilan Patera.

La navicella spaziale Galileo della NASA ha osservato una serie simile di esplosioni mentre esplorava il sistema di Giove tra il 1995 e il 2003. Tuttavia, questa era la prima volta che un osservatorio terrestre catturava immagini così dettagliate.

READ  30 Le migliori recensioni di Batteria Sigaretta Elettronica 18650 testate e qualificate con guida all'acquisto
Giove Io

Gli esperti hanno visto depositi di lava scura e anidride solforosa bianca provenienti dall’eruzione che coprivano parzialmente i depositi rossi ricchi di zolfo. Prima di SHARK-VIS era impossibile osservare tali fenomeni fluttuanti dalla Terra.

Giove Io

Per essere sempre consapevoli delle cose più importanti, continua a leggere cavo






We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply