Il teenager americano Ziegler vince la NHK Cup grazie ad un pattinaggio libero impeccabile. Kajiyama batte Ono nell’evento maschile – WKRG News 5

Jim Armstrong, Associated Press

6 ore fa

Charlene Guignard e Marco Fabbri italiani si esibiscono nel programma freestyle di danza sul ghiaccio durante il Gran Premio di pattinaggio di figura ISU – NHK Cup a Kadoma, vicino a Osaka, Giappone, sabato 25 novembre 2023. (AP Photo/Tomohiro Ohsumi)

OSAKA, Giappone (AP) – Ava Marie Ziegler ha eseguito un pattinaggio libero quasi impeccabile sabato per vincere la NHK Cup e portare gli Stati Uniti 1-2 sul podio.

Al quinto posto dopo il programma corto, Ziegler ha segnato tutti i suoi salti in modo pulito registrando un record personale di 138,46 punti nel pattino libero e rivendicando il suo primo titolo Grand Prix Series con un totale di 200,50, anche questo record personale.

Lindsay Thorngren, che era in testa dopo il programma corto, è caduta su un doppio salchow ma è stata forte con tutti gli altri salti e si è piazzata seconda con 198,73 punti.

La belga Nina Pinzaroni si è classificata al terzo posto con un totale di 194,66 punti, risultato che le ha permesso di assicurarsi un posto nella finale del Gran Premio di Pechino dal 7 al 10 dicembre. Il sudcoreano Lee Hae-in è arrivato quarto con 188,95 punti.

La 17enne Ziegler, pattinando sulle note di “Liberation” e “Bound to You” di Christina Aguilera, ha eseguito una sequenza tripla doppia con un doppio axel e altri sei salti tripli.

“Ho davvero usato il mio quinto posto di ieri per motivarmi perché so di poter fare meglio e l’ho davvero usato per spingermi a dare il meglio di me oggi”, ha detto il nativo del New Jersey.

READ  Mădălina Ghenea, Shopping a Milano - Intrattenimento > Notizie

Il programma musicale di Thorngren da “Twilight” prevedeva una tripla combinazione di lutz, terzina dita e altre tre triadi pulite.

È stata la prima medaglia del Gran Premio per il diciassettenne Thorngren, anche lui originario del New Jersey.

“So che posso fare meglio, ma sono davvero felice della mia prestazione qui e dell’esperienza che ho acquisito”, ha detto Thorngren, che ha rivelato di essersi slogata la caviglia prima di allenarsi nel programma corto.

La due volte campionessa del mondo Kaori Sakamoto del Giappone, Isabeau Levito degli Stati Uniti e Luena Hendriks del Belgio si sono qualificate per la finale del Gran Premio, così come i pattinatori giapponesi Hana Yoshida e Rion Sumiyoshi.

La NHK Cup è il sesto e ultimo evento della FIS Grand Prix Series, caratterizzato dalla finale del Grand Prix.

Nella gara maschile, il giapponese Yuma Kagiyama ha mantenuto il comando nel programma corto superando il connazionale e due volte campione del mondo Shoma Uno.

L’unico errore di Kagiyama è stato quando è caduto su un triplo axel a metà della sua routine, ma ha eseguito gli altri salti in modo pulito e ha concluso con 288,39 punti.

“Sono caduto sul triplo axel ed è stato deludente, ma sono riuscito a eseguire gli altri salti”, ha detto Kageyama. “Farò del mio meglio per concentrarmi e mantenere la concentrazione nella prossima competizione”.

Uno ha sottovalutato tutti e quattro i salti quadrupli ma ha vinto il pattino libero ed è arrivato secondo assoluto con 286,55 punti.

Al terzo posto si è piazzato lo svizzero Lukas Bretschje con 254.60 punti.

Sia Kajiyama che Ono si sono qualificati per la finale del Gran Premio dove si uniranno al francese Adam Siu Him Fa, Ilya Malinin degli Stati Uniti, Kao Miura del Giappone e Kevin Imos della Francia.

READ  Test scientifico: è possibile svelare i segreti della pressione? Scopri come!

Nella danza sul ghiaccio, le medaglie d’argento europee Leila Fair e Louis Gibson della Gran Bretagna hanno vinto l’oro con un miglior punteggio personale di 130,26 nella danza libera per un totale di 215,19.

I campioni europei Charlene Guignard e Marco Fabbri dell’Italia sono arrivati ​​secondi con 214,56 punti, seguiti da Alison Reid e Saulius Ambrolivicius della Lituania, che sono arrivati ​​terzi con 196,86 punti.

Con la vittoria in Giappone, Fair e Gibson si qualificarono per la finale del Gran Premio con Guinard e Fabbri.

Minerva Fabian Haase e Nikita Volodin della Germania hanno mantenuto il comando nel programma corto vincendo la medaglia d’oro con un totale di 202,51 punti dopo il pattino libero.

Al secondo posto si sono classificati gli italiani Lucrezia Beccari e Matteo Guaris con un totale di 190,31 punti, seguiti dai cittadini Rebecca Gilardi e Filippo Ambrosini con un totale di 189,47 punti.

Con la loro vittoria, Haase e Volodin avanzano alla finale del Gran Premio.

___

AP Sport: https://apnews.com/sports

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply