Il Sudafrica entra nella storia dei Mondiali femminili vincendo all'ultimo minuto sull'Italia | Novità sui Mondiali femminili

Kgatlana ha segnato un gol nel secondo minuto di recupero mandando il Sudafrica agli ottavi per la prima volta e organizzando un incontro con l'Olanda agli ottavi.

Thembi Kgatlana ha segnato un gol vincente in extremis regalando al Sud Africa la prima vittoria in assoluto nella Coppa del Mondo femminile battendo l'Italia 3-2, avanzando agli ottavi del torneo e mandando a casa le italiane.

Mercoledì l'attaccante Kgatlana ha segnato un gol al secondo minuto di recupero, dando il via alla partita contro l'Olanda di domenica a Sydney e spezzando il cuore degli italiani, a cui bastava un pareggio per qualificarsi.

L'Italia sembrava riuscire a salvare il pareggio di cui aveva bisogno quando Ariana Caruso segnò su calcio d'angolo al 74', ma fu lasciata a rimpiangere quello che avrebbe potuto essere dopo una serie di occasioni sprecate nel finale.

“Hanno combattuto come guerriere”, ha detto l'emozionante allenatrice Desiree Ellis, membro fondatore della squadra nazionale femminile sudafricana nel 1993.

Hanno combattuto come le eroine che conosciamo. Hanno lottato per essere ricordati e hanno fatto la storia non solo ottenendo la nostra prima vittoria, ma qualificandosi per gli ottavi di finale, il che è assolutamente fantastico.

Gli italiani hanno aperto le marcature quando Karabo Dlamini ha atterrato l'attaccante italiana Chiara Beccari in area di rigore al 10 'e Caruso ha messo il rigore nell'angolo in basso a sinistra della rete.

Il Sudafrica pareggia al 32' con un'autogol di Benedetta Orci, che non si è informata dove si trovasse il portiere Francesca Durante prima di effettuare un passaggio all'indietro.

Banyana Banyana passa in vantaggio per la prima volta al 67' quando uno splendido passaggio interno di Kgatlana trova Hilda Magaya libera dietro la linea di difesa e l'attaccante insacca in rete.

READ  Nuova Società di Consulenza per l'Imposta su Beni e Servizi 2.0 |

Caruso ha ottenuto il suo secondo gol della partita sette minuti dopo su calcio d'angolo quando la palla ha colpito la sua coscia in una mischia davanti alla porta e l'ha sparata nell'angolo in basso a destra della rete.

Sembrava che l'Italia potesse resistere per cercare il pareggio in un finale frenetico, ma il passaggio di Majaya ha trovato Kgatlana all'interno dell'area e l'attaccante ha infilato la palla a casa per assicurarsi il secondo posto nel girone dietro la Svezia.

Svezia, primo girone

Una Svezia molto cambiata è arrivata agli ottavi della Coppa del Mondo femminile con un record perfetto dopo che il colpo di testa di Rebecca Blomqvist nel secondo tempo e il rigore al 90' della subentrata Elin Robinson l'hanno aiutata a battere l'Argentina 2-0 mercoledì.

Blomqvist ha risposto al cross di Sofia Jacobsson con uno splendido colpo di testa al 66', portando la Svezia, terza in classifica, sulla strada della qualificazione in testa al Gruppo G, e Robinson si è assicurato la vittoria con un calcio di rigore eseguito in modo superbo.

“Abbiamo dovuto essere un po’ pazienti”, ha detto Blomqvist.

“L'Argentina si è difesa bene e ha chiuso tanti spazi. All'intervallo abbiamo sentito che se avessimo continuato a fare quello che stavamo facendo li avremmo sfondati e alla fine avremmo aperto più spazi.

La Svezia affronterà prossimamente i campioni in carica degli Stati Uniti in una grande resa dei conti domenica a Melbourne, una rivincita dei quarti di finale olimpici del 2021, quando gli europei vinsero 3-0 nel percorso verso la finale.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply