Il raro leader longevo e miliardario italiano Silvio Berlusconi muore a 86 anni – rts.ch

Silvio Berlusconi, soprannominato “L’Immortale” per la sua longevità in politica, è stato capo del Consiglio dei ministri, l’equivalente del primo ministro, dal 1994 al 1995, dal 2001 al 2006 e dal 2008 al 2011.

Il viaggio di questo eterno fantasma, la cui morte politica è stata più volte dichiarata ingiustamente, si intreccia con la storia italiana degli ultimi trent’anni. Attualmente era senatore e capo del suo partito di destra Forza Italia, socio minore nel governo di coalizione del primo ministro di destra Giorgia Meloni.

Silvio Berlusconi con Gordon Brown, Angela Merkel e Nicolas Sarkozy. [Herbert Knosowski – AP Photo/Keystone]

Silvio Berlusconi è entrato in politica nel 1994. Nel giro di poche settimane ha fondato Forza Italia (“Vai in Italia”) e ha vinto le elezioni. Dopo che i suoi alleati lo abbandonarono, il suo governo crollò dopo sette mesi. Nel 2001 riprese il potere, che mantenne fino all’aprile 2006.

Esausto in questi cinque anni, fu sconfitto di poco alle elezioni, ma due anni dopo si vendicò in modo sorprendente, prendendo il controllo del paese per la terza volta. Ma nel novembre 2011 è stato costretto, tra i fischi, a cedere le redini dell’Italia in preda ad una grave crisi finanziaria all’economista Mario Monti.

Ora è un fastidioso alleato di Georgia Meloni, e l’ha più volte messa in imbarazzo con le sue dichiarazioni filo-russe dopo l’invasione dell’Ucraina. È amico personale di Vladimir Putin, che lo ha ospitato nella sua enorme villa in Sardegna, e ha più volte accusato Kiev della responsabilità del conflitto.

Da sinistra a destra: Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni. [Massimo Percossi - EPA]Da sinistra a destra: Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni. [Massimo Percossi – EPA]

READ  Attività per celebrare i 50 anni delle relazioni italo-vietnamite

Sebbene sia rimasto popolare tra alcuni italiani, il suo partito Forza Italia, la macchina vincente da lui fondata nel 1994, ha continuato il suo lento declino, passando da quasi il 30% dei voti nelle elezioni legislative del 2001 all’8% nel 2022.

Lui stesso, con la sua grande eloquenza, ha voluto passare agli annali della storia come “il miglior leader politico d’Europa e del mondo”.

>> Leggi anche una foto di Silvio Berlusconi: Silvio Berlusconi, l’eterno ritorno della politica italiana nonostante gli scandali

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply