Il monitoraggio della risposta cellulare fornisce informazioni sulla vitiligine stabile

Xavier Lorenzo/Adobe Stock

Uno studio recente ha esplorato la possibilità di combinare la microscopia confocale a riflessione (RCM) e la microscopia multifotone (MPM) per acquisire immagini della pelle a livello cellulare per monitorare la risposta al trattamento della vitiligine.

Lo studio prevedeva la valutazione dell’efficacia della vaccinazione contro la vitiligine attraverso l’imaging MPM e RCM su 12 lesioni stabili della vitiligine in 11 pazienti. Nel corso di 5 visite nell’arco di 10 settimane dopo il trattamento, i ricercatori hanno utilizzato Vivascope1500 e MPTflex per acquisire rispettivamente immagini di RCM e MPM in vivo.

L’RCM ha misurato la densità dei melanociti e la distanza dal sito dell’innesto. È stata osservata ripigmentazione clinica in 5 delle 12 lesioni entro la settimana 10, con melanociti attivati ​​che apparivano già 3 settimane dopo il trattamento. I pazienti che hanno risposto hanno mostrato un numero di melanociti significativamente più elevato rispetto ai non-responder, suggerendo un potenziale ruolo dell’attivazione dei melanociti nel successo del trattamento.

L’MPM ha catturato i cambiamenti della pigmentazione dei cheratinociti e della migrazione dei melanociti dopo l’innesto stenopeico, rivelando un metabolismo dei cheratinociti alterato nelle lesioni della vitiligine rispetto alla pelle che circonda la lesione. Gli spostamenti metabolici nei cheratinociti basali sono correlati alla risposta al trattamento, suggerendo un potenziale indicatore del successo o del fallimento del trattamento.

Sebbene lo studio dimostri la capacità di RCM e MPM di monitorare la risposta al trattamento della vitiligine a livello cellulare, i ricercatori hanno riconosciuto la natura dispendiosa in termini di tempo di questo approccio. Suggeriscono l’esplorazione futura della tecnica FLAME (Fast and Large Multiphoton Endoscopy) per migliorare l’efficienza ed espandere la comprensione delle risposte cellulari al trattamento in un gruppo più ampio.

READ  Il Samsung Galaxy Watch 7 Ultra viene fornito con un importante cambiamento di design

“Studi futuri che utilizzano FLAME in un gruppo più ampio di pazienti con vitiligine aiuteranno a convalidare i nostri risultati attuali e a dimostrare l’utilità della microscopia ottica non lineare in vivo per monitorare le risposte cellulari locali al trattamento”, hanno scritto.

riferimento

Shiu G, Lynch JE, Boulez CM et al. Tecniche di imaging non invasive per monitorare la risposta cellulare al trattamento nella vitiligine stabile. J Investire Dermatol (2023). doi: https://doi.org/10.1016/j.jid.2023.10.006

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply