6167026-sex

 

Dopo un inverno altamente depressivo, fatto di copertina, stufa o caminetto, film, pizza e patatine da veri nerd, giunge il tempo dell’arrembaggio. Quindi muniti di coltello fra i denti e ascia bipenne l’uomo si inoltra nella giungla ignota dei tanti aperitivi, feste in spiaggia e discoteca.

Le coppie solitamente in questo periodo si dividono, le ragazze che non si sa che fine abbiano fatto durante l’inverno iniziano nuovamente ad uscire e tutti sono più propensi a concedersi una bella notte all’insegna della passione. Solitamente pensiamo che non ci sono orari per far meglio l’amore, che tutto può partire in qualsiasi momento a qualsiasi ora del giorno. Invece miei cari e giovani fucilieri d’azione, esistono delle vere e proprie parti della giornata che fisicamente si è più propensi a far l’amore.

Secondo la cronobiologia, la scienza che studia il rapporto tra organismo e tempo, il momento migliore per fare sesso, rispettando i ritmi del nostro corpo, sarebbe il mattino presto. Infatti durante le prime ore del giorno, in particolare tra le 6:30 e le 7:00, nell’uomo si registra il più alto livello di testosterone, che viene prodotto durante il sonno, e la donna conosce il picco della propria capacità di concepimento, legata all’ormone Lh.
Complici gli ormoni, a trarre beneficio dall’amore mattutino non sarebbe solo il fisico, ma anche l’umore, il rapporto di coppia e le capacità di concepimento: la mente ancora ottenebrata dal sonno, il corpo rilassato e i nervi distesi incoraggerebbero l’abbandono psicofisico, mentre il livello basso di zuccheri nel sangue faciliterebbe il dimagrimento e la produzione della serotonina garantirebbe il buonumore per le ore successive.
Più focoso, invece, il sesso nel tardo pomeriggio, quando il nostro organismo conoscerebbe l’apice della propria forza ed energia. Tra le 14:00 e le 16:00 i muscoli raggiungerebbero la loro massima efficienza e i sensi sarebbero iper-sviluppati, garantendo il piacere con uno sforzo minimo.

Momento dell’intimità per antonomasia, la sera tardi, quando la giornata giunge al termine e niente può disturbare la coppia. 
Attenzione però alla stanchezza e alla routine che possono provocare un calo del desiderio ed emicranie sospette! Quindi ragazzuoli non vi resta che scegliere prima come volete farlo e successivamente prendere l’orario più adatto. 
Ovviamente non serve che vi dica di usare il preservativo, in questo modo tutelerete voi e il vostro partners o compagni occasionali da terribili malattie, inoltre eviterete spiacevoli sorprese.
Buon divertimento a tutti e buona scelta dell’orario.