Foto di @carloverganiph

Non è stato annunciato per evitare assembramenti lungo la città eppure per essere un mercoledì sera di rientro delle ferie, il centro era abbastanza popolato. O forse qualcuno aveva ricevuto la soffiata. Sicuramente un mercoledì sera in piazza con nessun programma in giro che non si dimenticherà facilmente.

Infatti davanti al Duomo inizia la prima di una serie di esibizioni di buskers allocati in punti diversi della città. Iniziamo con Raffaele Kohler, diventato famoso dopo aver suonato dal balcone di casa sua a Milano “O’ mia bela Madunina” durante il lockdown.

Si prosegue su un balcone di una casa di fianco l’orologio, ed è il turno del giovanissimo e talentuoso Marco Sbarbati

Ci si sposta in Piazza Savonarola, con i Daiana Lou da una parte e Ambramarie dall’altra:

Per poi concludere con una sorpresa immensa. Gianna Nannini si è esibita dal Castello di Ferrara:

Che dire se non il Ferrara Buskers Festival Limited, uno dei pochi eventi in Europa a essere rimasto in piedi con le unghie e con i denti è riuscito a organizzare la 33esima edizione.