E finalmente siamo a gennaio. Nuovo anno, nuovi buoni propositi che il 97,3% di noi ha già infranto e, complice il maltempo, un sacco di ore da perdere vegetando davanti a Netflix nascosti sotto la copertina di pile che ormai è la nostra seconda pelle con una tazza di tè da veri anziani in mano. Visto che il catalogo del supremo servizio è in perenne ampliamento, è giunta l’ora di condividere con voi quali contenuti aggiunti di recente meritano attenzione e quali serie TV dovreste recuperare se siete come me che arrivo sempre in ritardo di circa 18 lustri. Cercherò di farlo periodicamente, più che altro per lasciare una testimonianza del fatto che sono ancora viva e che mi sono solo sigillata in casa a finire una delle mille serie che devo recuperare.

Comunque, bando alle ciance. Direi che una bellissima novità delle ultime settimane è l’aggiunta di tutte le puntate di Breaking Bad e di Better Call Saul al catalogo. Gli appassionati di serie TV hanno quasi sicuramente visto la prima, ma anche lo spin-off merita attenzione ora che è anche più accessibile. Credo guarderò entrambe, sono un po’ in astinenza da cattivoni messicani e insegnanti di chimica un po’ bulli. Poi vi segnalo l’aggiunta di alcuni classiconi che ogni buon cinefilo dovrebbe vedere almeno una volta: Fight Club, Into the Wild, Big Fish, Snatch, Taxi Driver e Dr. StrangeloveSono stati aggiunti anche quasi tutti i film con Adam Sandler, ma ve lo dico solo a titolo informativo, perché se fosse per me andrebbe colpito ripetutamente con un cric. Forte.

È uscita da qualche mese ormai, ma vi consiglio anche la serie animata per adulti Bojack Horseman. Ho visto qualche episodio e mi ha fatta ghignare, è un ottimo modo per riempire i tempi morti. Per quello che riguarda i documentari, vi segnalo quelli su Pablo Escobar (Pablo Escobar, el patrón del mal Los tiempos de Pablo Escobar)quello sul fenomenale Woody Allen (Woody), quello sulla storia della Atari e del suo crollo (Atari: Game Over) e The Propaganda Game. Inoltre, merita anche la serie Making a Murderer che negli Stati Uniti ha fatto esplodere un caso mediatico. Se siete degli appassionati di Sherlock, non perdetevi lo speciale che dovrebbero caricare a breve.

Per la sezione “cose che mi sono persa secoli fa ma che sono una figata” vi consiglio di guardare Orange is the New Black se non l’avete ancora fatto. A breve arriverà la quarta stagione, se siete folli come me riuscite a guardare le prime 3 stagioni in 10 giorni. Direi che per gennaio vi ho dato abbastanza spunti. Ci risentiamo quando arrivano le aggiunte di fine mese. Se non ci risentiamo, sono sepolta sotto il piumone che riguardo How I Met Your Mother dall’inizio. Adoro l’alibi carico di pigrizia donato dall’inverno.