Per la Ferrara “musicale”, maggio rimane il mese del risveglio: le chitarre sono riaccordate, gli amplificatori vengono riavviati e i riflettori tornano a illuminare i palchi della Provincia che, dopo il silenzioso inverno, sono di nuovo popolati dai tanti gruppi ferraresi pronti a conquistare il pubblico con le loro novità.

Uno dei più attesi eventi inauguranti questa nuova stagione estiva sarà, come sempre, il RockaFe, che, giunto alla sua ventunesima edizione, aprirà i battenti il prossimo 20 maggio nella classica location del parco della fondazione Fratelli Navarra, a Malborghetto di Boara.

Il programma è coinvolgente: dagli anni Settanta alle band ferraresi emergenti, ogni serata sarà ravvivata da travolgenti concerti musicali, inaugurati dalla RockaFe Time Machine, che, per i primi tre giorni, prevede feste a tema e “viaggi nel tempo”. Si parte con il dj set e gli “Chevrolet ‘57”, i quali, venerdì sera, apriranno il festival con una postazione di trucco ad hoc. Seguono le attività di sabato 31, la cui serata sarà accesa dall’intramontabile “Saturday night fever”: rivivendo le emozioni degli anni Settanta, il pubblico sarà caricato dalle musiche dei travolgenti “Amanda Groove”. Domenica 1° giugno si celebreranno infine gli anni Novanta, grazie alla perfomance degli “Alice in a box”.

Terminata la RockaFe Time Machine, il programma prevede l’ormai classica maratona musicale, che, alternando sul palco le migliori band ferraresi, si terrà lunedì 2 giugno dalle 19 alle 24. Anche le iniziative del giorno dopo promettono successo, nonostante il tema della serata sia la danza. In uno spettacolo popolato dalle più note personalità cittadine e presentato da Simona Atzori, artista, ballerina e pittrice ospite del Festival di San Remo, verrà contemplata l’arte come esperienza umana proposta a tutti i giovani ferraresi. In aperture, non potrete perdere il concerto di “Elis Guerzoni acoustic trio”.

Da mercoledì, invece, si torna alla classica rassegna musicale. Cinque serate divise per generi ospiteranno i gruppi ferraresi più travolgenti: dall’acoustic-folk di “Pietra Muta” e “Terza Classe”, fissato per la serata del 4 giugno, si passa all’Heavy Rock di “Stealth” e “Candy Queers”, le cui esibizioni sono previste per venerdì 6 giugno. Da non dimenticare, i “Down the rabbit hole”, i quali, vincitori della scorsa edizione del concorso, si esibiranno giovedì 5 giugno.

Nonostante la lista dei gruppi sia lunga e accattivante, il festival porterà in scena anche altre iniziative. Infatti, le ultime due serate del RockaFe saranno dedicate al concorso “Memorial Paolo Laccetti” 2014, che, essenza della manifestazione, vedrà esibirsi sul palco le nuove generazioni di musicisti. Decine di giovani concorreranno per conquistare il trofeo, la cui assegnazione sarà proclamata domenica 8 giugno, data di chiusura del festival.

Come sempre, l’ingresso sarà gratuito e ogni sera sarà arricchita da invitanti stand gastronomici sia nell’area del RockaFe sia in quella della sagra di San Maurelio, dove si terranno spettacoli rivolti ai bambini e alle famiglie.

Non preoccupatevi per l’ora di inizio degli spettacoli: anche i cittadini più dormiglioni potranno permettersi un tour nell’area del festival, dove i concerti inizieranno sempre alle 21:30. D’altronde, ad attendervi, non vi saranno solo i travolgenti gruppi musicali che vi faranno ballare a suon di rock e di folk, ma anche la Onlus “Dalla terra alla luna”, un’associazione operante nel sociale che, occupandosi di autismo, predisporrà un banchetto dedicato alle testimonianze dirette e alla raccolta dei fondi per finanziare ricerche mediche e iniziative concrete.