Dai batteri vibranti allo yogurt

Di solito sentiamo parlare di batteri in contesti negativi, ma possono essere utilizzati anche per preparare molti prodotti alimentari

Hai sentito in passato, quando eri malato o ferito, che i batteri sono entrati nel tuo corpo? È vero che alcuni batteri sono davvero dannosi per la nostra salute, ma sapevi che esistono anche batteri che utilizziamo per preparare cibi deliziosi, come lo yogurt?

Allora forza, prepariamo lo yogurt insieme. Come lo facciamo? In questo esperimento prenderemo il latte e gli aggiungeremo un cucchiaio di yogurt che compri al supermercato, che contiene già una quantità sufficiente di batteri. Il latte si mescolerà con i batteri in un luogo caldo, e poi si verificherà un processo speciale che farà fermentare il latte e lo trasformerà nello… yogurt stesso.

Il processo di fermentazione nel latte avviene quando i batteri si nutrono dello zucchero nel latte. Di conseguenza, producono energia e acido, chiamato acido lattico o acido lattico. Questo acido provoca cambiamenti nel latte, diventa più denso e il suo sapore cambia nel sapore aspro familiare allo yogurt. A proposito, un processo di fermentazione simile avviene anche quando l’impasto del pane viene ridotto. Anche durante la lievitazione piccoli organismi, in questo caso non batteri ma lieviti, si nutrono dello zucchero e producono energia e gas, facendo lievitare il pane.


Vasetti, latte e un cucchiaio di yogurt – e qui abbiamo lo yogurt fatto in casa Shutterstock, IB Photo

Attrezzature e materiali:

Quattro vasetti da 250 ml con coperchio (vasetti di maionese, senape o marmellata, vuoti e puliti)

Ciotola media

Un litro di latte

Fai attenzione: Puoi anche usare latte magro (ma non a basso contenuto di lattosio) e di capra o di pecora, anche se in questi casi il processo potrebbe richiedere più tempo.

READ  Telecamera CCTV nei negozi Tasmac nel Tamil Nadu

Quattro cucchiai per mescolare

Pentola con coperchio

Termometro da cucina

Una tazza di yogurt

Misurino

imbuto (facoltativo)

Piccolo frigorifero

Condimenti a tua scelta: purea di frutta preferita, corn flakes, gocce di cioccolato e altro ancora

Video che spiega lo svolgimento dell’esperimento:

Il percorso dell’esperienza (accompagnati ovviamente da un adulto)

1. Scaldare il latte ad una temperatura di 85-90°C in una pentola coperta e dal fondo spesso. È importante mescolare di tanto in tanto il latte in modo che non bruci sul fondo, e anche per assicurarsi che il latte non bolle, cioè che non compaiano bolle. Se non avete un termometro da cucina, scaldatelo fino quasi al bollore e poi toglietelo dal fuoco. Quindi lasciare raffreddare il latte a una temperatura di 55 gradi. Se non avete un termometro mettetelo in frigorifero finché il latte non sarà tiepido.

2. Mentre il latte si raffredda, prepara i barattoli e i coperchi. Versare l’acqua bollente nel barattolo, chiudere il coperchio e girare il barattolo con attenzione. Dopo circa un minuto, togliete l’acqua dai barattoli e metteteli capovolti ad asciugare. Questo passaggio è destinato alla sterilizzazione, per pulire i piatti in cui verrà preparato lo yogurt da altri batteri.

3. Dopo che il latte si sarà leggermente raffreddato, ma sarà ancora tiepido, dividetelo equamente tra i quattro vasetti che avete preparato. Aggiungi un cucchiaio di yogurt acquistato in ogni vasetto, mescola bene e chiudi i vasetti con i coperchi.


Dopo che il latte si sarà leggermente raffreddato, ma sarà ancora tiepido, dividetelo equamente nei quattro vasetti che avete preparato. Donna che versa il latte nei barattoli Shutterstock, Nuova Africa

READ  Lo studio rivela i processi cerebrali associati alla visione

Fai attenzioneI batteri dello yogurt muoiono se esposti a una temperatura superiore a 55 gradi. Quindi è importante assicurarsi che il latte non sia troppo caldo.

4. Metti i vasetti in un piccolo frigorifero, riempili con acqua tiepida fino a metà dell’altezza dei vasetti di yogurt, quindi chiudili. Riponetelo in frigorifero per tre ore. Se non disponi di un frigorifero, puoi avvolgere i vasetti di yogurt tiepidi in un asciugamano e lasciarli così per tutta la notte.

Dopo questo procedimento lo yogurt è pronto, ma non aprite ancora i vasetti. Metteteli in frigorifero per una notte. Il giorno successivo, puoi aggiungere allo yogurt purea di frutta, cornflakes o qualsiasi altro condimento preferisci. Salute e benessere!

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply