Da quali paesi stanno lasciando i rifugiati ucraini in massa?

Nell’Unione europea sono 4,3 milioni gli ucraini a cui è stata concessa la protezione temporanea, ma il numero di persone con questo status sta gradualmente diminuendo.

Da quali paesi partono in massa i rifugiati ucraini? Foto: freepik.com

Negli ultimi mesi c'è stata una grande tendenza tra gli ucraini a lasciare i paesi in cui hanno trovato rifugio temporaneo. Particolarmente evidente è la diminuzione del numero di ucraini sotto protezione temporanea in Polonia.

secondo Eurostat, Flussi migratori dei rifugiati ucraini in Europa. Al 31 gennaio 2024, 4.303.115 ucraini beneficiano di protezione temporanea nei paesi dell'UE, con una diminuzione di 9.100 a gennaio.

Leggi anche: In cosa spendono più soldi gli ucraini – Deloitte

Al 31 gennaio, il maggior numero di rifugiati ucraini è stato accolto da:

  • Germania (1.270.150 abitanti, 29,5% del totale Ue);
  • Polonia (951.560; 22,1%);
  • Repubblica Ceca (381.190; 8,9%).

Il mese successivo la maggior parte delle persone arrivò nei seguenti paesi:

  • Germania (+18.905; +1,5%);
  • Repubblica Ceca (+8.155; +2,2%);
  • Spagna (+2.830; +1,5%).

Allo stesso tempo, a gennaio, nei seguenti paesi dell’UE erano meno gli ucraini che godevano di protezione temporanea:

  • Italia (-18.125 abitanti; -11,2%);
  • Polonia (-3.235; -0,3%);
  • Estonia (-225; -0,6%);
  • Francia (-205; -0,3%);
  • Lussemburgo (-10; -0,2%).

La maggioranza dei beneficiari di protezione temporanea nell’UE, oltre il 98%, sono cittadini ucraini. Di questi, il 46,1% erano donne adulte, il 33,2% bambini e il 20,7% uomini adulti.

Abbiamo scritto in precedenza che il Ministero delle Politiche Sociali ha avviato innovazioni nei metodi di sostegno sociale per gli sfollati interni, proponendo di ampliare le categorie di sfollati idonei a ricevere assistenza abitativa e di estendere le scadenze per le domande.

READ  Ecco perché le auto elettriche bruciano

Ricordiamo che il governo ha adottato una decisione volta a sviluppare il settore dell'identificazione elettronica. Il regolamento creerà le precondizioni per la futura implementazione del portafoglio digitale europeo. Abbiamo anche scritto che gli sviluppatori dell'app Diya sono coinvolti nello sviluppo del portafoglio digitale EUDIW.

Va notato che Diya ha ora più di 20 milioni di utenti, fornisce accesso a 14 documenti digitali e più di 30 servizi e sul portale sono disponibili più di 100 servizi. In risposta alle sfide di una guerra su larga scala, Zia ha fornito il Servizio Donazioni, un servizio completo per gli sfollati interni, obbligazioni di guerra e ha anche fornito l'opportunità di fare donazioni per sostenere le forze armate. Leggi di più qui.

Dai un'occhiata ai nostri altri contenuti popolari:

Il Ministero dello Sviluppo Digitale istituirà un meccanismo per monitorare la pressione sulle imprese

Cos'è EMV 3-D Secure e SCA: il loro posto nell'ecosistema dei pagamenti

Quando verrà lanciato il 5G in Ucraina: il Ministero dello Sviluppo Digitale ha annunciato i tempi

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply