L’ANVUR (Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario della ricerca) ha dato il via libera all’UNIFE per il corso di laurea in ‘Tecniche agrarie e acquacoltura del Delta’.

Il corso di laurea sarà di tre anni con la possibilità di proseguire fino all’ottenimento del titolo di laurea magistrale. Saranno due i corsi: l’agricoltura di precisione (con le relative tecniche anche innovative) e l’attività ittica che si pratica sul nostro Delta

“Per quest’anno – dice il magnifico rettore Giorgio Zauli – anche alla luce del periodo che stiamo vivendo, ci aspettiamo un numero di iscritti alla facoltà di ‘Tecniche agrarie e acquacoltura del Delta’ compreso fra le cinquanta e le cento unità. Anche con numeri che all’apparenza potrebbero sembrare esigui, per noi sarebbe un ottimo risultato e comunque un’ottima partenza”.
 

“Da tempo – continua Zauli sul Resto del Carlino – abbiamo pensato che la nostra università, considerato anche il contesto in cui è inserita, aveva un grosso vulnus che andava colmato. Con l’apertura di questa facoltà che, malgrado non nasca come professionalizzante ma che avrà sicuramente un’ampia gamma di possibilità dal punto di vista laboratoriale, abbiamo inteso formare professionisti che siano il più possibile preparati in merito all’agricoltura di precisione e all’attività ittica tipica delle nostre zone. Posso dire con orgoglio che abbiamo già preso contatti con realtà molto importanti del nostro territorio come partner: ad esempio le Bonifiche Ferraresi”.