Chi negli inverni passati avrà viaggiato tra le più importanti città d’europa avrà sicuramente notato delle strane igloo nelle più importanti piazze cittadine. Divani, tavoli e riscaldamento e un ottimo vin brûlé da sorseggiarsi in posti incantevoli, creando un’atmosfera romantica e allo stesso tempo accogliente grazie al piacevole microclima che si crea all’interno di questi igloo in PVC trasparenti.

Un iglù (dall’inglese igloo, a sua volta dall’inuktitut, iglu, «casa») è un rifugio costruito con blocchi di neve, generalmente a forma di cupola, costruzione tipica degli Inuit.

Gli igloo cittadini invece, sono composti da travi di legno e porte scorrevoli: all’interno arredati con tavolini in legno, comode poltrone, coperte calde, lanterne e piante. Proprio come in una vera casa lappone. In più, in alcune città come Londra, per comunicare con il cameriere non serve scomodarsi, è sufficiente premere un pulsante. 

Il ristorante londinese “coppa club”

In questa estate afflitta e limitata da un virus che sembrava quasi sconfitto ma in realtà dormiente in attesa delle seconda ondata, l’occupazione gratuito di suolo pubblico ha permesso ai bar del centro storico di Ferrara di ampliare la propria distesa e quindi offrire un’alternativa decisamente più sicura rispetto all’interno del locale.

L’occupazione suolo pubblica pensata per serate piacevoli all’aria aperta, diventa poco attraente quando le temperature iniziano a essere proibitive; una probabilità elevata per una zona umida come Ferrara.

La proposta di Foggy Mug, il locale di Guido Baroni in Piazza Cortevecchia, sembra decisamente rispondere alle complicazioni che man mano si presentano. Un igloo dove potersi gustare uno spritz, una tisana o un pasto mentre si sta all’aria aperta e godersi quella poca libertà rimasta, sempre più preziosa e sempre più limitata per il contenimento del contagio, sembra l’unica soluzione da prendere in considerazione. Per questo motivo settimana scorsa è stata inserita una Igloo di plastica tra i tavoli e che ci fa già immaginare la nostra esperienza al suo interno.

Un ottimo posto dove passare piacevolmente l’inverno in totale sicurezza.

Chissà se ne vedremo altri.