Google Trends è una sezione di Google che raccoglie gratuitamente le parole chiave e le informazioni più ricercate sul motore di ricerca che in Italia copre il 97% del mercato. Queste richieste prendono il nome di query. Le query vengono mandate a Google Trend che le raggruppa in base all’argomento.

Quindi suddivisi per Area Geografica, “In Italia si sta cercando questa parola“,

per tempo “Nell’ultima settimana in Italia si sta cercando questo

o per argomento, “Nell’ultima settimana in Italia è stata più googlata la parola Roma che Milano“.

I dati numerici non riportano il numero esatto di ricerche in un dato periodo, ma valori relativi da 0 a 100. Una proporzione che ti serve per capire se è stata più cercata A o B.

Inoltre, sono aggiornati in tempo reale e possono essere condivisi ed esportati in formato CSV che puoi rielaborare in base alle tue esigenze. Si possono anche creare grafici da utilizzare secondo le proprie necessità.

Google Trends a cosa serve

I dati di ricerca quando gli utenti interrogano Google arrivano su Google Trends. La velocità e la rapidità di esecuzione nel cavalcare un trend può essere un vantaggio competitivo tra aziende, per questo motivo le agenzie di marketing lo monitorano giornalmente. Essere i primi a postare può significare essere i first mover del trend e tutti gli altri follower.

Esempio: Cappellacci vs Tortellini

Vi siete mai chiesti se negli ultimi 5 anni l’Italia abbia cercato su Google più la parola Tortellini o Cappelletti? La risposta sarà sicuramente sì, altrimenti l’articolo finirebbe qui ma in realtà continua con questo esempio:

Su google è stato cercato più la parola Tortellini che Cappelletti negli ultimi 5 anni
Le regioni in ordine di numero di volte in cui i suoi cittadini si sono posti il quesito.
E infine le ricerche associate. Quindi non cercano “Tortellini” o “Cappellacci” ma la “differenza tra Tortellini e Cappellacci”

Per curiosità abbiamo approfondito le ricerche dei ferraresi su Google Trend. Abbiamo inserito sempre anno 2019 e area geografica Ferrara.

È interessante vedere come nel 2019 ai ferraresi siano più interessati i buskers e i balloons che le elezioni comunali. Norauto è un auto concessionaria, probabilmente si trova in quella posizione per la grandissima attività di marketing che svolge l’azienda, ed è da ieri che ci chiediamo chi sia il signore di Ferrara che protegge artisti e letterati.