Coppa dell’Amicizia: Sulle partite tra Francia e Italia soffiano i venti della giovinezza

Le squadre francesi Under 14, Under 16, Under 18 e Under 18 affronteranno l’Italia da sabato mattina, alle 10, nella Coppa dell’Amicizia, l’equivalente delle principali partite internazionali di Francia e Italia. A bordo campo, tutte le selezioni, guidate da Frédéric Gunnell, sono allenate da giovani giocatori che vogliono investire e servire.

Coppa dell’amicizia Douglas Gallant, Florent Sanchez, Alexandre Mazou, Jonathan Gasani, Marius Guy l’hanno giocata non molto tempo fa. Giocatori di età compresa tra i diciotto ei ventisei anni, portatori del club d’élite, che, questo fine settimana, saranno dall’altra parte della linea di fondo con il cappello da allenatore. Ha investito a fianco delle giovani squadre francesi guidate da Frédéric Gounel.
Il presidente vendémian, allenatori delle squadre francesi dal 2015, ha messo il piede nella staffa, guidato da questa linea comportamentale che è la trasmissione. Già lo scorso anno aveva schierato al suo fianco Florent Sanchez, nell’under 14. “La mia idea era quella di prendere i giovani che ho in selezione dal 2015, che hanno questa voglia di servire, spesso da capitano. Abbiamo iniziato con Flo che è stato il mio primo capitano a -14 nel 2015, Douglas nel 2016, poi Marius “. Jonathan, l’avevo ospitato nel club (Vendémian) e l’avevo accompagnato per un po’ nei suoi progressi. Aveva fatto domanda e aveva 16 anni l’anno scorso “, poiché Alexandre Mazeau ha poi iniziato il tamburello. “Non l’ho mai inserito nella selezione, è arrivato – 16 anni, ma ha voglia di inserirsi, ha un ottimo rapporto con i giovani e l’anno scorso mi ha espresso la sua voglia di investire”. Fred Gunnell ha creato le associazioni. “Tutti suonano il tamburello e i giovani possono entrare in empatia con loro. La cosa più difficile per loro è il lavoro a ostacoli. Ci sono pochi anni di differenza con i giovani che allenano. Devi trovare i momenti giusti per ridere ed essere serio”.

READ  Niente treni prima del 2024 sull'asse ferroviario tra Parigi e l'Italia

Stessa filosofia di trasmissione

È qui che entra in gioco Fred Gunnell. Nelle competenze che si acquisiscono in base alle fasce di età, devono essere programmati dei laboratori. “Giornate di formazione, soprattutto all’età di 14 e 16 anni, sono state organizzate su un terreno vicino in modo che potessi intervenire nei corsi”. Un investimento continuo che è stato premiato lo scorso anno, quando i Bleuets hanno alzato per la prima volta la Coppa dell’Amicizia. Gli italiani sembrano intoccabili in casa, il che rende la sfida ancora più eccitante!

Selezioni tricolore

Ragazzi 14 anni:
Luca Puget, Leon Fournier, May Pasteur, Tom Pasteur, Tom Lamole, Gautier Clement, César Barisel, Lorique Bernal, Allenatori: Florent Sanchez, Frédéric Juniel.
Ragazzi di 16 anni:
Corentin Sanchez, Oscar Junel, Cyril Jarreau, Hugo Lopez, Rafael Sanchez, Ethan Richer, Silvio Giroud, Alois Much, Allenatori: Marius Gay, Alexandre Mazo.
Ragazzi di 18 anni:
Calvin Thomas, Dorian Estember, Alexis Grolier, Heliott Gunnell, Benjamin Burnickel, Jordan Richard, Mathieu Maver, Mathieu Martin.
Allenatori: Jonathan Gazzani, Douglas Gallant.
– 18 anni per le femmine:
Laurie Benas-Pelliser, Lianne Lavaud, Lily Dezord, Cassandra Guigon, Lea Pauline, Gaia Dupere, Melissa Lazic, Miles Fore. Allenatori: Nadège Charles, Patrice Charles.

Patrice e Nadège Charles allenano le ragazze sotto i 18 anni.
Natalie Hardwin

Un duo sorella-fratello al top per le ragazze U18 con Nadig e Patrice-Charles

A Notre-Dame-de-Londres, la famiglia Charles non può essere separata dal tamburello, a meno che non sia il contrario. Presidenti, giocatrici, allenatrici… selezionate a coppie le donne che sfideranno le azzurre questo fine settimana per la Coppa dell’Amicizia.
Nadège Charles, tamburello francese, si fece avanti per prendersi cura delle donne, “Volevo dare, e mandare a turno”, e chiese a suo fratello, Patrice, se voleva unirsi a lei. “Ha l’esperienza e so cosa posso offrire, ci completiamo”, sorride Lundren, nonostante una stagione impantanata. Infortuni e problemi di salute li hanno tenuti a loro volta fuori dal campo. Nadig era incerto sulla sua trasferta in Italia, con un gruppo quasi uguale all’anno scorso, molto giovane, dai 12 ai 18 anni. “Abbiamo iniziato con cinque, il che è stato molto giusto e abbiamo ampliato la selezione con giovani ben integrati. Con ragazze volenterose, motivate. Ascoltano e si fanno avanti ed è molto soddisfacente”. Ma meno esperti degli italiani, il cui pool di giocatori è più ampio.
Patrice Charles ricorda che quando allenava la squadra U18 in coppa, a Grabels, giocava con i Bleuettes nella N1 femminile. “Ecco, ne abbiamo solo uno.” La sfida a medio termine spicca nel processo di selezione “il cui obiettivo sarà difendersi bene questo fine settimana ed essere più competitivi la prossima estate, in Francia”. E i club francesi dovrebbero investire di più sui giocatori, per allenare e sviluppare il tamburello.

Sabato 19 agosto: 9:45: Cerimonia di apertura e poi 10:00 Riunione – 14. 15:00: – 16 anni. 17:00: – Donne di 18 anni. 21:00: – 18 ragazzi.
domenica 20 agosto: 9:00 – 14; 11: – 16 anni; 15: – 18 donne; 17: – 18 anni per i ragazzi. 19:00: Consegna premi.

.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply