La ciclovia “VenTo”(Venezia-Torino) è il più grande progetto di mobilità sostenibile in Italia, che ha lo scopo di realizzare 700km di percorsi ciclabili in 4 regioni diverse, da Venezia a Torino.

La ciclabile Vento 

VenTo, che sta per Ven(ezia)-To(rino) è una pista ciclabile di 679 km che unisce le due città. Si tratta di una delle piste ciclabili più grandi in Italia che parte da Venezia per poi proseguire oltralpe, costeggiando il fiume Po, e tutta la Pianura Padana tra cui Ferrara, arrivando a Torino.

Vento è un opera che porterà grandi vantaggi economici, facendo rifiorire l’economia di tutti i territori, anche i piccoli paesi, che si trovano sulle rive del Po agevolando la vision sempre più europea di ridurre il tasso di emissioni, e incentivando il turismo slow.

Il progetto non si esaurisce nella realizzazione di una pista ciclabile, ma intende favorire anche la nascita del turismo su due ruote, che in molti Paesi più a Nord costituisce un‘importante voce nel bilancio turistico.

Per superare il problema degli sbarramenti e recinzioni che al momento non permettono di chiudere alcuni anelli ciclabili basterebbe un impegno della politica nella semplificazione dei regolamenti d’uso sugli argini o sulle strade vicinali.

Dove passerà la ciclovia Vento? 

La Vento vuole portare il ciclista in giro per le bellezze dell’Italia ed il Belpaese, si sa, di bellezze ne offre moltissime! Il turista potrà godere delle bellezze storiche nella grandi città d’arte, dell’offerta enogastronomica che offre la pianura Padana e delle bellezze della natura tra parchi e aree protette che si snodano lungo il suo percorso.

Il patrimonio artistico e culturale italiano è un vero e proprio lasciapassare che ci rende famosi in tutto il mondo, e si trova dislocato in una miridade di piccoli centri urbani e non solo nelle grandi città. La ciclovia permetterà ai turisti di gustare in modo lento, assaporandolo meglio, il nostro bene più prezioso.

Le città

Le città toccate da Vento sono Venezia, Ferrara, Mantova, Parma, Milano, Alessandria e Torino, che si raggiunge attraverso il Naviglio Pavese.

Dal capoluogo lombardo, si può raggiungere il Piemonte attraverso il Monferrato, fino a Torino, passando per una miriade di cittadine e centri abitati minori.